Utente 885XXX
Salve, l'anno scorso mi è stata diagnosticata una prostatite - il mio campanello d'allarme fu sangue nell'eiaculato e poi confermata da una eco - che curai con un ciclo di bassado e di oflocin, mia moglie invece risultò positiva all'ureaplasma (tra l'altro abbiamo avuto problemi di poliabortività, e l'ureaplasma fu curata con il medesimo ciclo di antibiotici, ora mia moglie è al sesto mese di gravidanza!).

Oggi a circa un anno di distanza ho riscoperto sangue nell'eiaculato ...
Crede che possa essere ureaplasma o prostatite?
E' normale che si sia ripresentata?
Debbo fare analisi antitumorali?
Certo in un Vs. riscontro, Vi saluto molto cordialmente
Maurizio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,l'emospermia,in tutti i casi,richiede un attenzione particolare,anche,e soprattutto,quando ci si trova di fronte ad un'anamnesi positiva di infiammazioni pregresse dell'apparato genitale maschile.Si rivolga ad un andrologo esperto che sapra' consigliarLa per il meglio,indicandoLe gli esami idonei per formulare un'attenta diagnosi.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 885XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la celere risposta.
L'attenzione particolare alla quale si riferisce riguarda cmq eventuali infezioni batteriche o qualcosa di più grave?
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...a tutti gli aspetti diagnostici che interessano l'attivita' professionale di un andrologo.Ci aggiorni,se ritene.Cordialita'
[#4] dopo  
Utente 885XXX

Iscritto dal 2008
.. se possibile però volevo preliminarmente sapere se può trattarsi di prostatite cronica o di qualche altra cosa (!!!) ... e che genere di analisi posso fare in modo da andare da un andrologo magari già con qualche documento alla mano ...
Grazie 1000!
[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

la ipotesi di una infezione-infiammazione a livello prostatico o vescicolare è abbastanza plausibile, tenuto conto della sua storia.
Effettui un esame urine, con urinocoltura con antibiogramma ed una spermiocoltura con antibiogramma per germi comuni, clamidia e micoplasma e chieda una visita specialistica ad un valente andrologo ( a Napoli non le sarà assolutamente difficile)
Cari saluti