rene  
 
Utente 426XXX
Buongiorno Dottore,
sono una donna di 46 anni con dolori insistenti alla schiena da circa otto anni. Nei vari esami fatti in questi anni ci sono state anche delle ecografie di addome (4 in tutto, l'ultima nel marzo 2015) che non hanno mai evidenziato anomalie a livello renale solo il rene dx di dimensioni ai limiti inferiori della norma.
all'inizio dell'anno ho cambiato medico di base, xkè mi sono trasferita, mi ha prescritto un ecografia addome completo perchè lamentavo forti dolori alla zona lombare che non accennavano a diminuire neanche dopo le iniezioni di muscoril e voltaren.

"La diagnosi della suddetta ecografia è stata: fagato di dimensioni ai limiti superiori. Rene sinistro nei limiti.
micro cisti biliari nella porzione craniale S4 S2 S7. RENE DESTRO TENDENZIALMENTE PTOSICO E RUOTATO INTORNO AL PROPRIO ASSE CON CAVITA' CALICO-PIELICHE ANTERO-LATERIZZATE LIEVEMENTE IOPTONICHE."

Diagnosi confermata da RMN addome superiore con e senza contrasto.
Le mie domande sono:
1) com'è possibile che l'ecografie precedenti non hanno evidenziato nulla? Preciso che non ho avuto gravidenze ne perdite di peso eccessive.
2) C'è qualcosa che posso fare per evitare eventuali peggioramenti?
3) possibile che il dolore che sento a sinistra nella zona lombare sia dovuto all'altro rene?
GRAZIE per la vostra gentile attenzione. Sara

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
L'ecografia è un esame semplice e veloce, ma non si può richiedere una precisione assoluta, specie quando si tratta di alterazioni di modesta entità. E' sempre difficile, e talora impossibile, dirimere le cause di un "mal di schiena" quando gli accertamenti rilevano casualmente modeste alterazioni renali, piccolissimi calcoli, eccetera. Spesso una accurata valutazione diretta (visita) ed alcune domande molto mirate (il dolore è bilaterale? fa male anche a riposo? eccetera) sono più utili di tanti esami, ma a volte neanche così si riesce a venirne a capo. Noi siamo da sempre convinti che le cause "ortopediche" (prime fra tutte i difetti di postura ed il sovrappeso) siano sempre molto più sospetti. In un remoto passato l'ingiustificata aggressività chirurgica portava ad intervenire su queste situazioni, con risultati perlopiù discutibili se non addirittura peggiorativi. D'ogni modo, nel suo caso, un ulteriore passo potrebbe essere l'esecuzione di una scintigrafia renale dinamica, per oggettivare il reale grado di ostruzione del rene incriminato. Per quanto riguarda questa modesta malformazione renale rilevata, non vi sono ovviamente provvedimenti particolari da prendere, nè si può pensare con certezza che sia destinata a peggiorare nel tempo.
[#2] dopo  
Dr.ssa Fulvia Caligaris
20% attività
4% attualità
0% socialità
ASTI (AT)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2016
Gentilissima,
l'ecotomografia è un accertamento operatore dipendente e quindi non esattamente sovrapponibile nel tempo.
La patologie osteomuscolari sono molto frequenti e il dolore spesso può erroneamente attribuito ai reni.
Non sono opportuni trattamenti di correzione.
Opportuna scintigrafia renale dinamica
Cordialmente
Fulvia Caligaris