Utente 392XXX
Scrivo per mio zio di 65 anni che da una settimana improvvisamente ha iniziato a vedere doppio. E' andato da un oculista che ha diagnosticalo la diplopia, ha detto che l'occhio destro sta leggermente più in alto dell'occhio sinistro e di conseguenza vede due immagini, ha detto pure che il problema riguarda qualche muscolo oculare. Quindi gli ha prescritto una visita neurologica, vari esami del sangue, eventualmente una TC o RM (a scelta del neurologo) e siccome mio zio da qualche settimana ha problemi di pressione alta, gli ha prescritto una visita cardiologia, ecg, ecografia cardiaca ed ecocolordoppler dei tronchi sovraaortici. Poi ha prescritto anche un test di Hess-Lancaster. L'oculista ha detto che in questi casi l'occhio dovrebbe tornare normale da solo nel giro di 4 mesi, però per sicurezza ha detto di fare questi esami che ho elencato. Il problema è che il test di Hess-Lancaster in zona non si riesce a fare, in più il medico curante di mio zio non riesce a scrivere la richiesta dematerializzata per questo test perchè nel computer non trova la dicitura. Questo test di Hess-Lancaster è così importante in questi casi? Perchè stiamo trovando un sacco di difficoltà per poterlo fare.
Poi volevo chiedere: in questi casi potrebbe essere utile andare da un ortottista? L'ortottista potrebbe fare qualche altro tipo di indagine per capire da dove viene questo problema della diplopia? Ed eventualmente potrebbe dare una terapia per sistemare questo problema in tempi brevi?
Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
suo ZIO ha avuto un ICTUS....

lasci affrontare il problema in ambito specialistico

RMN encefalo urgente