Utente 388XXX
Buonasera gentili dottori, vinscrivo perché sono parecchio nel panico.
Ieri andando in bagno e "urtando" i testicoli mi sono accorto che c era qualcosa di strano, ho eseguito L autopalpazione e ho sentito nella parte superiore del testicolo destro, affianco al condotto, una pallina della grandezza di un chicco di riso, dura e se la tocco schiacciandola un lo sento un lieve dolorino. Ora sono nel panico perché ho paura sia un tumore sinceramente, fino a poco tempo fa non avevo mai avvertito ciò. Nel testicolo sinistro non è' presente.
Secondo voi c è la possibilità che sia un tumore o dovrebbe essere qualcosa di più "tranquillo"? Ovviamente nei limiti della risposta a distanza. Già domani andrò dal medico ma non riesco a pensare ad altro.
Cordialmente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

tranquillo e non metta il carro davanti ai buoi, quello che ci racconta non sembra essere significativo ed esclusivo per un problema oncologico a livello del testicolo.

Senta ora il suo medico di fiducia ed il suo urologo od andrologo di riferimento e nel frattempo, se poi desidera avere altre notizie più dettagliate su eventuali problemi di natura andrologica che interessano i giovani uomini le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/196-prevenzione-andrologica-eta-pediatrica-puberale.html

Qui potrà trovare tutte le raccomandazioni, date dal National Cancer Institute statunitense, su come fare correttamente l'autopalpazione del testicolo.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 388XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio moltissimo per la risposta esaustiva e celere.
Leggerò attentamente i link che mi ha posto. Sono più tranquillo e a breve ne parlerò con il medico di base.
Un ultima domanda: Potrebbe riferirsi ad una sorta di infiammazione di una ghiandola o della parte diciamo interessata?
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certo, niente, da questa postazione, si può escludere.

Ancora un cordiale saluto.