Utente 384XXX
Buonasera!
Sono un ragazzo di 25 anni con un insufficienza mitralica ed un prolasso della mitrale! A detta del mio cardiologo, il prolasso è sorto in merito al pectum excavatum e all'insufficienza! Ora, faccio controlli periodici, 1 eco all'anno dal 2011 e nonostante io peggiori, i cardiologi continuano a dirmi che, sia il soffio, che il prolasso, sono veramente minuscoli, tanto da non poterci intervenire con farmaci o interventi! Avendo i lembi della valvola prolassati, avverto e ho fatto notare al mio cardiologo un rumore simile ad uno "scatto" quando i lembi si chiudono. Un rumore forte, che prima era lieve, fino ad un'annetto fa, adesso è costante e molto più forte! Per prenderla sul ridere, giusto oggi in biblioteca, una ragazza di fianco a me mi ha chiesto se avessi ingoiato una sveglia e le ho risposto "no scusami è il cuore." M'avrà preso per pazzo. Comunque, nonostante la mia visita più recente risalga a Luglio, mi dicono che sia il rumore, che tutte le conseguenze del prolasso che accuso, palpitazioni, tosse, fiato corto, molto corto, affaticamente capogiro ansia ed emicranie, mi dicono che devo conviverci.
Nonostante questo, io continuo a peggiorare, soprattutto in merito al fisico, mi sento sempre più debole.
Un cardiologo, mi ha prescritto dei betabloccanti per "provare a migliorare" la situazione; altri 4 cardiologi, me l'hanno sconsigliato perché secondo loro, potrebbe aggravare la mia condizione.
Ho solo 2 domande.
1 Il prolasso è SICURAMENTE DEGENERATIVO o POTREBBE PEGGIORARE (non è quindi detto)?
2 Posso fare sport quando riesco o peggioro la mia situazione?
3 Avete mai avvertito di un caso simile che sia riuscito a convivere con la mia stessa situazione?
Grazie a chi risponderà.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
molto spesso si confo de il vero prolasso della mitrale da un banale atteggiamento prolassante di uno dei lembi.
ilri o é una malattia seria e degenerativa, menfre la seconda é considerata una variante della normalita.
Sarebbe opportu o che lei fscesse copka ed incolla dei referti che ha avuto, ma il fatti chd il rigurgito mitralico sia irrisorio la dobrebbe tranquillizzare.

per cio che concerne il rumore che lei avverte escludo che sia un problema cardiaco, altrimenti lo avvertirebbe 70 80 vo,te al giorno e specie la notte nel silenzio, non dormirebbe.
le garantisco che é cosi, tant e vero che i portwtori di protesi valvolari meccaniche, delle quli i davvero si puo avvertire il ticchettio, hanno questi problemi

arrivederci
cecchini
[#2] dopo  
Utente 384XXX

Iscritto dal 2015
Dormo dottore, o meglio, mi sveglio ogni ora ma "dormo".
Il rumore è perenne ed è cardiaco. Avendo il petto molto incavato, nel mio petto è visibile il battito cardiaco osservando solo la parte sinistra del torace, che si muove appunto a ritmo cardiaco; il suono che avverto va a tempo con il cuore, lo hanno constato anche altri cardiologi che hanno appunto associato il rumore al prolasso. Non si spiegano però perché coricato a pancia su, il suono non si avverte. Poi ripeto è peggiorato nell'anno.
Riguardo agli 2 punti di domanda sa suggerirmi qualcosa? Se posso fare attività fisica ad esempio o se ha mai visto casi simili
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Le ho chiesto di farmi il copia ed incolla deii referti eco, altrimenti non le posso essere utile
arrivederci

cecchini