Utente 365XXX
Buongiorno,
sono una giovane donna di 22 anni, studentessa di infermieristica. A maggio, in seguito ad episodi di tachicardia (asintomatici) ho svolto degli accertamenti tra cui un ECG. Ne risulta un ritardo di conduzione, un blocco di branca destra incompleto. Il cardiologo mi ha detto di non preoccuparmi, probabilmente si trattava di un difetto congenito.
Ho eseguito un secondo ECG in occasione di un accesso in pronto soccorso che ha rivelato lo stesso blocco incompleto (dandomi la certezza che il problema non fosse relativo ad elettrodi mal posizionati). Ho poi notato che in un ECG vecchio, del 2013, questo difetto non era presente. L'ho portato al mio curante e mi ha confermato la cosa, indicandomi di eseguire un ecocardio, un nuovo ECG ed una visita cardiologica. Ero molto interessata a capire quali potevano essere le cause, a livello di ipotesi, che avessero causato questo problema, ma il mio medico non è stato molto chiaro, mi ha solo detto che ora cercheremo di capire perchè è presente questa alterazione. Non sono ipertesa, anzi spesso ho la pressione bassa, non ho mai avuto problemi di salute. Non sono molto sportiva, talvolta svolgo attività fisica intensa (trekking e ferrate), ma non regolarmente. Ho un peso perfettamente nella norma. Mi capita talora di affaticarmi in modo importante magari in cima ad una salita, di dovermi fermare a causa del respiro cortissimo, quando succede sembra che io abbia una crisi d'asma, ed arrivo anche a 200 - 210 battiti al minuto, ma non mi sono mai preoccupata molto per questo. Ora sono in attesa di svolgere questi accertamenti ma sono anche in ansia... Magari non è nulla, ma non riesco a non pensare a questa questione e a cercare strambe ipotesi sui libri e su internet. Cosa potrebbe aver determinato il blocco parziale, visto che non è congenito?
Oltretutto ho appena saputo di essere compatibile per una donazione di midollo osseo. Non credo che la donazione di midollo sia una passeggiata pari alla donazione di sangue, pertanto mi chiedevo se fosse possibile sottopormici. Mi spiacerebbe davvero tantissimo dover dire di no ma al contempo cono preoccupata...

Vi ringrazio moltissimo per l'attenzione e le eventuali risposte!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Guardi un BBDx incompleto è una variate della normalità nella stragrande maggiornza dei casi.
Lo stesso dicasi per il ritardo di conduzione.
Non vedo che malattia voglia ricercare il suo Curante.
Nel 2013 al refertatore può essere sfuggito, o gli elettrodi erano stati posti in modo errato o il cardiologo ha ritenuto non segnalarlo.
Faccia L'ecocardiogramma color doppler e piuttosto che pensare ai rischi della donazione del midollo, veda di non fare sforzi estremi in cima alle salite portatndo la frequenza a 200 e passa bpm perchè in quel caso rischia davvero.

Arrivederci,
Dott. Caldarola.