Utente 230XXX
Salve,
sono un uomo eterosessuale di 34 anni, che ha scoperto la sessualità (almeno per quanto riguarda l'autoerotismo) attorno agli 11 anni. Da allora fino ad oggi non è passato un giorno senza che eiaculassi almeno 2 volte, che fosse per rapporti con una partner (iniziati dopo i 17 anni) o per la masturbazione. Sto facendo una media, in realtà può essere che un giorno non sia successo ma il giorno dopo però sia successo 3 volte, o 4, a volte anche 5.
La domanda che pongo è questa: tutte queste eiaculazioni in questi anni, senza mai sosta, mai una pausa, mai una settimana senza... venire, possono avere influito su un cambiamento nell'umore e possono influire a livello ormonale? Mi farebbe bene fare una pausa? Esistono studi al riguardo e se sì, è possibile "guarire" riequilibrando il tutto semplicemente con l'astinenza?
I miei sintomi sono un'eccessiva irritabilità che mi rende per certi versi simile a una donna isterica, lo dico senza alcun pudore tanto siamo su internet, e la cosa inizia a darmi fastidio... perché mi sento maschio e virile ma ho a volte atteggiamenti nell'umore tipici della donna (magari con le sue cose).
Grazie a chi vorrà aiutarmi...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,le eiaculazioni, in corso di coito,vaginale,orale etc. o in autoeroo esperto.Cordialità.tismo, non possono aver provocato alcuno squilibro ormonale diretto.Credo che, viste le sue insicurezze, sarebbe il caso di consultare un sessuologo, dopo aver controllato l'assetto ormonale ed il quadro prostatico con un androlog