Utente 426XXX
Buona sera,
sono una ragazza di 28 anni e tengo molto all'aspetto dei miei denti. Ho portato l'apparecchio dai 13 ai 18 anni e dopo averlo tolto sono stata sempre entusiasta del mio sorriso.
Più di un anno fa mi sono accorta che ad un incisivo, che è sempre stato leggermente più lungo dell altro, manca un minis colo pezzettino nel punto in cui si congiunge con l'altro. Non so quando sia successo. Ma da quel momento ho iniziato a fare attenzione in modo eccessivo a.la forma dei miei denti. Addirittura prediligo le posate di plastica per evitare urti bruschi.
Ieri dopo diverso tempo sono tornata dal dentista performance riparare l apparecchio che uso per la notte. Egli mi ha consigliato di fare una pulizia la prossima settimana. Il problema è che già ieri mi ha dato una prima pulitura con un atTrezzo e oggi , guardando bene i denti, mi sembra di vedere delle lineette un pochino più bianche.. può essere dovuto al fatto che la pulizia non è stata effettuata in modo omogeneo? Spariranno una volta fatta quella per intero?
La pulizia dei denti può essere cosi incisiva da danneggiarli? Ho paura che in seguito i miei denti appariranno più rovinati..
Ringrazio in anticipo qualunque professionista del settore che voglia rispondermi....

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Paolo Mastrangelo
20% attività
4% attualità
8% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2016
Gentilissima Paziente
La nostra bocca è una fucina!
Sia biomeccanica, ovvero un ambiente ove si scaricano forze di molti tipi, oltre a quelle masticatorie, sia biochimica pe reazioni legate a quello che mangiamo ed alla nostra saliva.
E' molto importante controllare l'occlusione, il modo in cui toccano i denti in statica e dinamica, ed attentamente la dieta, con particolare attenzione ai cibi acidi o fermentanti.
L'utilizzo troppo intensivo di prodotti sbiancanti, la pulizia troppo abrasiva e molti altri fattori possono danneggiare denti con struttura suscettibile.
Il restauro dei minus strutturali dei denti cariosi e non cariosi (erosioni, abrasioni, usure, abfrazioni, difetti congeniti etc) deve ssere sempre effettuaoi da odontoiatri esperti, con diga di gomma e sistemi ingrandenti, per ricostruire in modo miniinvasivo i difetti, senza necessariamente abusare di faccette o corone protesiche (che sono opzioni più invasive).
Le consiglio di rivolgersi al suo odontoiatra o ad altri specialisti a lei più comodi.
Auguri per tutto.
[#2] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio per la sua cortese risposta, dottore! È stato molto preciso.
Riguardo alla pulizia dei denti mi consiglia di effettuarla o no? Io l ho fatta una sola volta. spesso sento dire che è troppo invasiva e conosco alcune persone che sostengo di aver notato parti di denti mancanti dopo averla fatta! È possibile questo?
Inoltre, volevo chiederle a cosa servono le striscette blu che il dentista mi ha posizionato tra i molari superiori e quelli inferiori chiedendomi poi di stringere i denti?
Spero in un suo consiglio sul fare o no la pulizia. Non vorrei notare smussamenti e scheggiature dei bordi, dato che ci sto attenta moltissimo.
Chiedo poi un chiarimento su queste striscette! Grazie a lei e ai colleghi che gentilmente vorranno rispondermi..
[#3] dopo  
Dr. Paolo Mastrangelo
20% attività
4% attualità
8% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2016
Gentilissima Paziente
Le rispondo anche per chiarire alcuni concetti generali.
Ogni prestazione, anche minima, deve essere effettuata dietro consenso informato, scritto o orale! Quindi ogni suo dubbio può e deve esternarlo al collega che ha meritato la sua fiducia.
Nei particolari...
1. L'igiene dentale viene effettuata con diversi strumenti e manualità; usualmente non vi sono danni, a meno che non sia effettuata da personale non abilitato (solo gli odontoiatri ed igienisti possono...non assistenti di studio o altri) o con procedure errate.
2. Presumo che le strisce blu siano semplici strisce di controllo dei contatti, ovvero copiative che lasciano segni dove ci sono + aree di contatto statico e dinamico. E' una procedura base nel controllo della funzione masticatoria, stia tranquilla.
Ribadisco, parli di + con il suo odontoiatra, spesso i pazienti sono intimoriti quando sulla poltrona, magari parli prima di sedersi o dopo.
Auguri ancora.
[#4] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2016
Gent.mo Dottore,
grazie di vero cuore per le delucidazioni che mi ha dato!
Seguirò certamente il suo consiglio e chiederò maggiori informazioni al mio odontoiatria che, ad onor del vero, mi sembra abbastanza competente! È vero quanto ha detto circa il "timore da poltrona"!
La ringrazio ancora per il suo consulto e soprattutto per la comprensione! Mi rendo conto che potrei apparire un tantino esagerata :-)