Utente 426XXX
Salve, sono un uomo di 36 anni, fumatore(10/12 sigaretta al giorno), 10 giorni fa' in seguito a una nottata passata con un dolore al petto e battiti cardiaco accelerato e molto forte mi sono recato al pronto soccorso dove dopo un ECG e un prelievo del sangue mi hanno ricoverato per accertamenti. A dire del medico il ricovero era dovuto al fatto che risultava un aumento nei livelli di troponina e che volevano monitorare la cosa. Nei 5 giorni di permanenza in ospedale oltre al prelievo del sangue per i primi 3 giorni e un esame delle urine mi sono stati fatti diversi ECG quando avvisavo gli infermieri di avere sintomi analoghi a quelli del primo giorno, inoltre mi e' stata fatto anche un Ecodoppler del cuore. Il quarto giorno i medici hanno deciso di farmi fare una Coronarograifa. Tutto e' risultato nella norma a parte il valore del colesterolo "cattivo" doppio rispetto ai limiti.
Ad oggi io continuo ad avere a giorni alterni momenti in cui sento il battito cardiaco molto forte e fastidio al petto , a volte con battito accelerato a volte con battito normale ma il battito e' davvero forte, a volte tale da osservare dei movimenti che possono sembrare spasmi del pettorale destro.
Premetto che sono una persona sempre molto calma e non ho mai sofferto di ansia. Da gennaio di quest'anno soffro di vertigini e forte acufene bilaterale ai quali non ho ancora trovato soluzione anche se non credo che le cose siano collegate.
Vorrei un parere a riguardo della mia situazione. Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
che la coronarografia non abbia mostrato anomalie deve già rasserenarla.
Forse sarebbe stato più utile che anzi che fare 20 ECG le avessero fatto un Holter ECG/24 h magari a 12 derivazioni.
E forse sarebbe utile che lo facesse adesso.
Ne parli con il curante.
Non conosco la terapia con cui l'hanno dimessa e la diagnosi di dimissione. Se sia iperteso oppurre no.
Ovviamente se continua a fumare, tutto questo discorso va appunto in fumo perchè è inutile preoccuparsi del suo cuore quando scientemente lei inala un aerosol costituito da almeno 150 cancerogeni e da nicotina che è lesiva del rivestimento interno dei vasi e predispone a vasculopatie polidistrettuali, compreso cervello, cuore e circolo splacnico .
Quindi oggi stesso smetta di fumare.
Il colesterolo alto va certamente trattato con una statina a dosaggio congruo: farmaco salvavita che riduce del 30% la percentuale di rischio di infartoo ed ictus.
ne parli con il curante e faccia sapere se vuole.
Il quanto all'acufene bilaterale e alle vertigni è opportuna una visita da un ORL

Buona serata,
Dott. Caldarola.

[#2] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2016
Molte grazie per la sua risposta. Non mi hanno dato alcuna terapia dopo le dimissioni dall'ospedale, mi hanno solo consigliato di smettere di fumare e di limitare il consumo di cibo di origine animale e aumentare i vegetali. Nessun farmaco per il colesterolo. Credo che faro' privatamente un Holter 24 ore e ad oggi ho intenzione di smettere di fumare gradualmente . Devo indicare qualche specifica quando richiedo l'Holter o ci sono delle varianti? Grazie.
[#3] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2016
Dimenticavo, per vertigini e acufeni ho fatto 4 visite da 4 diversi otorinolaringoiatri, 2 volte esame audiometrico e altri esami , in piu' ho fatto risonanza magnetica con e senza contrasto encefalo. Ora a giorni ho da fare una angiorisonanza venosa dei seni celebrali per verificare una possibile presenza di trobi venosi. Ad oggi sono al punto di partenza.
[#4] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
E sufficiente che lei faccia un Holter ECG /24h.
E che smetta di fumare tout court.
vede è probabile che lei abbia i grossi tronchi coronarici ancora indenni ma il microcircolo già compromesso: da ciò l'altrerazione dei livelli di troponina.
La statina la deve prendere comunque: la dieta non ha grande influenza sul valore del colesterolo che viene prodotto dal fegato e la cui iperproduzione è regolata geneticamente.
Una statina è la migliore garanzia di protezione da ripetute ischemie subendocardiche che tra 10 anni poi le presenteranno il conto.
Controlli anche la pressione che deve essere di 120/70mmhg: diversamente va abbassata farmacologicamente.
E chieda un duplicato della Cartella clinica.
Faccia l'angio RM del circolo venoso intracranico: ma dubito fortemente che verrà a capo di qualcosa.
L'importante è che non abbia un neurinoma dell'acustico o altro, esclusi dalla precedente risonanza.
A presto.

Saluti cari,
Dott. Caldarola.
[#5] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio molto, le faro' sapere come si evolve la situazione. Grazie ancora.
[#6] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Di nulla!
Faccio il Medico per questo!!
:-)

Serena notte.
Dr. Caldarola.
[#7] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2016
Salve Dottore, ho eseguito una TAC della rachide cervicale e una Veno-RM dell' encefalo che sono risultate entrambe negative, non sono stati trovati segnali di trombi venosi nei seni celebrali. Ho prenotato un HOLTER 24 ore e andro' a mettere l'apparecchio domani. Mi sono recato dal medico facendo presente che da oltre 10 giorni sono perennemente stanco, gia' dal mattino e che mi tremano addirittura le gambe a fare le scale. Mi ha prescritto una iniezione al giorno di SAMYR 400 per 10 giorni. Ho letto che e' un antidepressivo e sono un po'preoccupato dalla cosa. In oltre su mia richiesta mi ha prescritto le analisi della Tireotropina che effettuero' domani. Per gli acufeni e le vertigini ricomincero' il giro degli otorini , ma non sono molto fiducioso.
Vorrei sapere che ne pensa delle iniezioni di SAMYR 400.
Grazie.
[#8] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Guardi il Samyr 400 è solfo adenosil - metionina (o ADEMETIONINA) che di volta in volta è presentato come antidepressivo, epatoprotettore, antisteatosi epatica, utile nella colestasi epatica.....
Se lei cerca Transmetil 500, che contiene la stessa sostanza, trova queste indicazioni:
"Trattamento della colestasi intraepatica negli stati precirrotici e cirrotici nell'adulto. Trattamento della colestasi intraepatica gravidica."
Si tratta in realtà di una molecola fisiologica già presente nell'organismo che biochimicamente ha una azione di trasferimento di gruppi metilici e di gruppi SH (sulfidrilici).
Costa l'ira di Dio e praticamente non serve assolutamente a nulla.
Quando un farmaco ha molte indicazioni deve sempre avere il ragionevole dubbio che sia "acqua fresca" molto costosa.
La casa produttrice del Samyr rompe le scatole per la via degli informatori del farmaco e qualche medico si impietosisce, nella migliore delle ipotesi, e pur di non far licenziare l'informatore giovane e con famiglia, lo prescrive.
Se l'ha già comprato e profumatamente pagato se lo faccia pure: male non le farà. Le urine odoreranno di brodino ma quello è compreso nel "pacchetto Samyr"
:-))
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#9] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2016
Grazie, gia' il fatto che non faccia male e' rassicurante. Invece e' triste sapere che dopo la cura probabilmente saro' stanco come prima. Le faro' sapere esiti di Holter e analisi per la tiroide. Grazie.
[#10] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
A presto allora.
cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#11] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2016
Salve Dottore, ho ritirato analisi per la tiroide e valore del TSH e' 2,55 quindi ampliamenti nei parametri fissati tra 0,25 e 5,5.
Lunedi' avro' esito dell' HOLTER che ho tenuto per 24 ore tra ieri e oggi.
Vorrei chiederle a cosa e' possibile attribuire il fatto che facendo 3 rampe di scale arrivo in cima con affanno e cosa peggiore che quando le scendo ho le gambe che mi tremano. Da una settimana prendo un integratore alimentare di magnesio e potassio ma con scarsi risultati. A volte durante la giornata ho la sensazione di avere 2 zavorre al posto delle gambe. La sensazione nel scendere le scale e' davvero brutta. Grazie.
[#12] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Se lei fa quattro rampe di scare di corsa è del tutto normale, se non è allenato, che arrivi con il fiatone.
Ed è altrettanto normale che se scende le scale subito dopo possa avvertire le sensazioni che riferisce.

Poichè di neurologico non vi è nulla, da quello che ha postato, forse sarebbe bene rifare l'ecocardiogramma Color Doppler da un cardioecografista esperto.
Probabilmente comunque lei si muove poco e questi sono i risultati.
Ci faccia sapere se vuole.

Cari saluti.
Dott. Caldarola.
[#13] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2016
Salve, dottore. Se parliamo di "fiato"ha ragione che posso non averne non facendo attivita' fisica come corsa o bicicletta. Ma facendo l'artigiano edile mi muovo tutto il giorno e a livello di gambe non ho mai avuto problemi muscolari. Poi questa cosa delle scale succede da poco piu' di un mese e la mia vita e' la stessa prima. Stanotte mi sono svegliato circa un' ora dopo essermi coricato con battito cardiaco a 120 pulsazioni e capogiri abbastanza intesi. Non vado nel panico, mi sono alzato ho fatto 4 passi per casa fino che il cuore non si e' calmato.
Ora attendo esito Holter ma sarebbe stato utile averlo questa notte forse.
A presto.
[#14] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2016
Salve dottore, ho ritirato esito Holter e fatto nuovo Ecodoppler ma non e' risultato nulla di significativo. Non so' piu' cosa pensare. Al minimo sforzo spesso vado in tachicardia e ho spesso la sensazione di battito forte al petto e allo stomaco. Quando vado a dormire mi risveglio dopo pochi minuti con questi battiti forti. A volte ho pure un senso di schiacciamento a livello del diaframma che mi da' la sensazione di mancanza di respiro. Grazie.
[#15] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Se non vi è una causa organica lei deve curare l'ansia.
E smettere di fumare. Perchè la nicotina è tachicardizzante.
La sensazione di mancanza di respiro che descrive è tipica dell'ansia.
E si accentua se lei "controlla il suo respiro".
Certo che se continua a fumare forse incosciamente non ha poi tutta la paura di ammalarsi che dice di avere....
Che ne pensa?

Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.

[#16] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2016
Grazie dottore, spero che lei abbia ragione e che sia solo ansia, anche se no ne ho mai sofferto prima. So' che devo smettere di fumare e sto' cercando di diminuire ogni giorno le sigarette fino a eliminarle del tutto. Mi sono premesso di cominciare il 2017 da non fumatore. Tra 2 settimane parto per un viaggio di un mese in Asia e spero di stare bene se no col caldo che di quelle zone sara' un problema. Grazie ancora.
[#17] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Carissimi saluti.
Dott. Caldarola.