Utente 426XXX
Salve a tutti, a breve dovrò essere circonciso per una fimosi serrata che mi porto da quando avevo 15 anni… ora ne ho 26. Premetto di essere molto timido ed in sovrappeso (sono alto 1.85 e peso 110 Kg) , alla circoncisione ci sono arrivato solo perché a seguito di una colica renale dovuta da un piccolo calcolo mi si era bloccato il flusso di urina e non riuscivo più a urinare…conseguente corsa al pronto soccorso e visita dall’urologo che mi ha “allargato” per consentirmi di urinare e mi ha poi rivisto dopo una settimana per prenotarmi l’intervento. Se non avessi avuto questo problema probabilmente sarei rimasto cosi ancora con il problema chissà per quanto tempo… fortunatamente l’urologo che ho incontrato è una splendida persona che mi ha messo completamente a mio agio. Mi sono ripromesso che una volta risolto questo problema intendo perdere in quanto credo che il fatto della fimosi mi abbia condizionato in quanto mi dicevo “cosa serva che perdo peso per piacere di più alle ragazze se tanto poi ho il problema li sotto?”
Ora, venendo al dubbio per cui vi scrivo… le mie dimensioni al momento sono davvero basse, non parlo in stato di “riposo” dove il grasso presente può farlo sembrare più corto…ma in erezione arrivo a stento a 11 cm di cui 1 sono di pelle sopra il glande. Mi ricordo che da ragazzino, prima di avere la fimosi mi ero misurato e arrivavo a 16 cm… ok che magari a 13 anni non lo misuravo in modo corretto ma 5-6 cm mi sembrano uno sbaglio troppo grande! Può essere che le mie dimensioni attuali siano dovute alla fimosi che essendo molto serrata impedisce al pene di svilupparsi in tutta la sua lunghezza? Io in erezione avverto come una sensazione di limitazione dovuta alla pelle… è possibile che dopo la circoncisione recuperi quei cm persi almeno in parte? vi ringrazio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il pene non pò rimpicciolirsi in assenza di patologie locali degenerative (IPP).La fimosi va operata innanzitutto per un problema igienico e, successivamente,sessuale,in quanto limita lo
espletamento di un coito sereno.Infine,il sovrappeso va combattuto, oltre che per i problemi estetici,generali e genitali, anche,e, soprattutto, per i riverberi dismetabolici che induce (dislipidemia,iperglicemia etc.).Va da se che, tali indicazioni ,non possano soddisfare il desiderio di crescita peniena.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Il problema delle dimensioni del pene è un "grande problema" per molti maschi.
E' giusto farsi seguire da uno specialista che possa correggere le problematiche locali (fimosi) che possa orirntare a stli di vita che eliminino il grasso in eccesso ( che tende a nascondere il pene) e che inducano il maschio ad avere una vita sessuale regolare, di coppia, informandolo che non sono le dimensioni del pene che determinano il piacere fisico della donna, che spesso si tratta solo di un problema "estetico"
segua le indicazioni del collega con cui ha stabilito un buon rapporto di fiducia
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2016
gentili dottori, vi ringrazio per le vostre risposte, il fatto delle dimensioni era una pura curiosità, capisco che le dimensioni del pene non possono essersi ridotte ma mi chiedevo se, rappresentando la fimosi una sorta di "gabbia" potesse impedire la completa erezione del pene magari per il frenulo troppo corto o per aderenze che si sono formate. In questi giorni sto leggendo su internet le esperienze di tante persone che hanno subito la circoncisione e ho trovato il caso di un ragazzo che dice che subito dopo l'intervento ha visto il pene più lungo... allo stesso modo ho letto di una persona che dice di avere perso 4 cm (cosa che mi rendo conto essere impossibile in quanto viene tagliata solo pelle). Cmq voglio rassicurarvi sul fatto che certamente non mi metterò a cercare creme miracolose o pesi da applicare... faro l'intervento e perderò peso accettando quello che mi ritroverò. Ne lo staff del pronto soccorso ne l'urologo che mi ha visitato hanno commentato le mie dimensioni e mi hanno prenotato l'intervento indicando "entro 30 giorni" ma sono gia passate 3 settimane e non sono ancora stato contattato. Approfittando della vostra gentilezza vi vorrei sottoporre altri due dubbi (tranquilli sono gli ultimi):
- leggevo su internet che prima dell'intervento vengono svolte analisi del sangue ed elettrocardiogramma... a me l'urologo non ne ha parlato limitandosi a dirmi che mi avrebbero chiamato per l'intervento, spiegandomi che mi faranno un anestesia come quella del dentista eventualmente sedandomi leggermente, che metteranno punti riassorbibili e facendomi già firmare il foglio per l'autorizzazione rilasciandomene una copia in cui sono indicate le procedure che verranno svolte.. è possibile che le analisi non servano in quanto le avevo già fatte al pronto soccorso per la colica renale? o magari verra fatto tutto nella mattina in cui mi opereranno? non mi è stato detto se devo essere accompagnato ne se devo depilarmi la zona...
- le dimensioni del mio pene a riposo possono essere un problema per la medicazione? se provo a mettere una garza attorno al pene ora stando in piedi o disteso non avrei problemi ma se mi mettessi seduto o disteso su un fianco il pene rientrerebbe e la garza uscirebbe... magari pero dopo l'intervento il gonfiore la terrebbe ferma? in stato di non erezione tra l'attaccatura del pene e l'inizio del glande c'è circa 1 cm...

Vi ringrazio ancora per la disponibilità e, porgendovi i miei saluti vi auguro una buona giornata.