Utente 886XXX
Gentilissimi dottori dopo circa un anno di matrimonio, desiderando avere dei figli, io e mia moglie ci stiamo sottoponendo ad alcuni controlli, premetto che ho quasi 31 anni ed ho sempre temuto di avere qualcosa che non va, ma mai nessun sintomo e nessun problema. Ebbene mia mogli è apposto io eseguo uno spermiogramma con il seguente esito:

astinenza 3 gg
volume 1,5 ml
aspetto presenza fiocchi
viscosità leggermente aumentata
ph 7,8

concentrazione 18 ml.
tot eiaculato 27 mil.

cinetica nemaspermatica % fluidificazione 1h 2h
mob. progressiva 12% 5% 0%
" lenta 24% 10% 2%
immobili 64% 85% 98%

forme tipiche 43%
immature 2%
atipiche 55%

leucociti circa 2 mil./ml

ho eseguito anche un aspermiocultura che è risultata negativa.
Il ginecologo di mia moglie mi ha invitato a fare una visita ad un urologo o andrologo ( è uguale?) e poi mi ha prescritto per 3-4 mesi il Lepijet 1 al giorno definita come delle vitamine "miracolose". Dimenticavo ha definito il mio seme utile appena alla fecondazione in vitro.
Confesso di non aspettarmi una situazione così preoccupante, ma devo preoccuparmi? molto probabilmente a detta sua dipendarà da delle varicocele, e se così fosse esistono dei precedenti, con situazioni simili alla mia che hanno recuperato la mobilità necessaria? tutti i medici hanno l'attrezzatura adatta a fare gli esami completi? mi piacerebbe provvedere quanto prima.
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caRO UTENTE, ma il varcicocele le è stato diagnosticato tramite doppler e visita o è solo un pensiero??
perchè anche se lei ha 31 anni la correzione dello stesso provoca un leggero miglioramento della linea seminale, poi ha effetuato degli esami ormonali?
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Egregio signore,
sono un po scettico sulle tali vitamine. Molto meno sulla possibilità di migliorare il suo liquido seminale, visto che vi sono tracce di infiammazione. Consulti un collega andrologo che la sua città ne è pienba e faccia sapere
[#3] dopo  
Utente 886XXX

Iscritto dal 2008
In questo momento è solo un pensiero ma non so se augurarmi che ci siano o no.
Domani fisserò l'appuntamento con un medico.
Sono disposto a fare qualsiasi esame ormonale che riterrete opportuno, sicuramente saranno utili anche a chi mi prenderà in cura.
Vi terrò sicuramente informati.
grazie della celerità e professionalità.
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Tranquillo ci faccia sapere e non la molliamo a metà strada
[#5] dopo  
Utente 886XXX

Iscritto dal 2008
grazie mille, avevo bisogno di un conforto.
grazie ancora.
vi farò sapere
[#6] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Se non le spiace..., a disposizione
[#7] dopo  
Utente 886XXX

Iscritto dal 2008
Buonasera
dal giorno in cui ho scritto il mio messaggio, anche grazie ai vostri pareri molte cose sono cambiate.
Intanto sono stato in visita da uno specialista esattamente venerdi 14, questo medico di cui non faccio il nome anche se
forse dovrei visto che, a parte che mettermi subito a mio agio è stato molto professionale e chiaro, a chiesto di parlare in presenza di mia moglie e mi ha spiegato che il mio test non era poi così disastroso ma si doveva fondamentalmente scoprire le cause di quanto mi stava succedendo.
La diagnosi, dopo la visita è stata: prostatite
mi è stato spiegato che questo comporterà un trattamento piuttosto lungo e mi ha anche prescritto (per sicurezza) un esame ormonale, che ritirerò lunedì ed una verifica sul DNA per la clamidia in quanto il culturale dava una presenza di 20 con massimo tollerabile 15 (ritiro il 2 dicembre).
A proposito delle famose vitamine il responso è stato negativo.
la terapia di durata di 50 gg. comporta:

1 compressa al giorno di ciproxil
1 " " " prostil
1 supposta " " topster

per 20gg. poi 10gg. di pausa
poi altri venti giorni di prostil e veclam sempre 1 compressa al giorno.

Primi 5 gg. di cura astinenza assoluta e dopo ulteriori 10 gg. di pausa rifare lo spermiogramma.
vi farò sapere i risultati sia dell'esame ormonale che di quello sulla clamidia.
saluti e grazie
[#8] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
la terapia è congrua. faccia sapere esami ormonali.
[#9] dopo  
Utente 886XXX

Iscritto dal 2008
Grazie sempre per la sua celerità.
Ho appena ritirato esame ormonale:

testosterone totale 4,20 ng/ml 1,00 - 5,00
prolattina 11,13 ng/ml 4,00 - 12,00
luteotropina 1,80 mUI/ml 1,50 - 10,00
follitropina 3,70 mUI/ml 2,00 - 14,00

spero che siano nella norma o che comunque si possa intervenire.
Vorrei fare anche un'altra domanda.
Ho letto, anche su questo forum, di casi di prostatite in cui, anche dopo una cura gli esami sul liquido seminale non sono eccellenti , forse migliori, ma non eccellenti.
E' possibile avere, in maniera congenita, una situazione non perfetta anche dopo avere curato il proprio problema?
In sostanza non essendomi controllato a 18 anni, non so se devo recuperare dei valori rispetto a quando stavo bene o no, purtroppo mi rendo conto di desiderare delle certezze e che nessuno me le può dare ma dalla vostra esperienza, si ritorna perfettamente sani o bisogna, anche dopo una corretta terapia, temere per la propria fertilità?
grazie sempre.
saluti.
[#10] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Egergo signore,
sta facendo la terapia giusta nelle mani giuste con esami giusti. Meglio di così.
Per quanto riguarda le terapie della fertilità, non solo di prostatite, in generale non sempre guariscono completamente pochè vi possono esser cause di infertilità sovrapposte che non danno segno alla clinica. Queste forme si chiamano infertilità idiopatica e ci se ne accorge ad esami di controllo. ma c' è terapia anche per queste non tema. Si tratterà di pazientare
Le prostatiti le chiamiamo in gergo "suocere" perchè quando rompono le scatole e quando ci sono non è così facile mandarle via.
A conclusione l' andrologia è la branca delle "rogne". Stia tranquillo è in buone mani a quanto ho visto ed è gia molto. Faccia sapere
[#11] dopo  
Utente 886XXX

Iscritto dal 2008
Grazie sempre.
[#12] dopo  
Utente 886XXX

Iscritto dal 2008
Salve a tutti, salve soprattutto a lei dott. Cavallini che, a quanto pare, ha preso in esame la mia situazione più degli altri.
A distanza di due mesi ho completato il ciclo di cure prescritte dall'andrologo ed ho ripetuto lo spermiogramma.

astinenza 4 gg
volume 2,8 ml
coagulazione: presente
viscosità: normale
ph 7,8

spermatozoi 48.000.000/ml.
cellule rotonde 5.000.000/ml
leucociti 4.000.000/ml

Variazione della motilità 1h 2h 3h
mob. progressiva 7% 5% 0%
" debolmente progressiva 8% 5% 0%
in situ o non progressiva 44% 39% 40%
immobili 41% 51% 60%

in motilità dopo un ora 7.200.000 (valore n. > 10.000.000)

esame morfologico su striscio colorato

spermatozoi normali 10%
abnormi 90%

test vitalità
vitali 71% (v.n. >75%)
non vitali 29%

test di permeabilità
spermatozoi rigonfi 27%

esito astenozoospermia media
teratozoospermia severa
segni di flogosi a carico delle vie seminali.

ho già fissato l'appuntamento per martedi pomeriggio con il medico. Come sono i risultati? non tanto in generale ma rispetto ai precedenti, miglioro? pensa che la terapia possa durare ancora molto prima della piena guarigione?
Mi scusi, ma da ignorante ho riscontrato dei segnali positivi e mi piacerebbe averli confermati.

grazie sempre

saluti.
[#13] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore è migliorato sì, una ulteriore spintina e ci siamo. Faccia sapere come vanno le cose.
[#14] dopo  
Utente 886XXX

Iscritto dal 2008
grazie mille, ne avevo bisogno.
[#15] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Faccia sapere esito della visita.
[#16] dopo  
Utente 886XXX

Iscritto dal 2008
Cordialissimo Dr. Cavallini

Ho effettuato la visita dello specialista appena poche ore fa, innanzitutto confermo di essere più che soddisfatto del medico che mi sta curando.
Le impressioni sul mio nuovo esame è stato + che positivo.
Il fatto meno rassicurante è la continua presenza di leucociti, che il medico si aspetta comunque che possa ridimensionarsi.
In sostanza mi ha prescritto una terapia di "mantenimento" con il solito Prostil con cicli di 15gg. per tre mesi, ed una compressa la mattina ed una la sera di un altro integratore, sempre per tre mesi il Fertil.
Il dottore mi ha detto che quest'ultimo non fa proprio miracoli ma può servire.
Se dopo, o durante questi tre mesi, dopo i quali dovrò ripetere lo spermiogramma, non succede niente vedremo il da farsi.
Non le nascondo che mi aspettavo qualcosa di più che degli integratori, saranno realmente efficaci?
Il medico mi ha anche detto che non è da escludere che questi siano i miei valori normali, in questo caso sono così poco fertile?
Grazie mille.
a presto.
[#17] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
la terapia di alcune forme di alterazione dello spermiogramma sono a tutt' oggi empiriche. Tenga presente che la fertilità aumenta in maniera esponenziale con il miglioramento dello spermiogramma e lei è migliorato moltissimo. Per cui tranquilla e faccia sapere come vanno le cose se desidera.
[#18] dopo  
Utente 886XXX

Iscritto dal 2008
Grazie mille, e farò sapere.

non perchè mi sia offeso...ma sarei un uomo.
Non si preoccupi.
a presto.
[#19] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
L' età non sempre consente una chiara definizione delle vocali senza occhiali.
[#20] dopo  
Utente 886XXX

Iscritto dal 2008
Le ripeto , non si preoccupi.

Una sola domanda, sto già seguendo la terapia prescritta, ma secondo lei visto che ancora si presenta l'infiammazione non era opportuno prescrivere anche dei farmaci insieme agli integratori??

grazie sempre.
saluti.
[#21] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Quei 4.000.000 sono in effetti sintomo probabile di infiammazione. Faccia un colpo di telefono al suo andrologo, in tal senso.