paura  
 
Utente 426XXX
Salve. Da dicembre scorso circa 10 mesi fa ho paura di un eventuale contagio. In ufficio ho trovato una macchia rossa credo sangue secco. Siccome le chiavi ce l'anno altre persone della stanza credo che sia sangue di qualcuno (ho trovato dopo qualche giorno un paio di assorbenti puliti nel mio cassetto).
Mi sono fatto prendere dal panico e l'ho grattato con l'unghia. Mi e' rimasto questo sangue sul polpastrello e sull'unghia. Ho lavato con acqua e sapone e la sera casa ho immerso dito con nella candeggina e poi ho tagliato le unghie. Ho fatto marker epatite dopo 7 gg B,C. La B ho fatto i 5 esami classici hbsag ed anticorpi tutto negativo. Esami sangue dopo un mese 3 e 4 mesi. Ripetuto hsag a 38 gg da evento a 67, 102 giorni e un paio di giorni fa sempre negativo. Per hcv fatto 3/4 esami anti hcv fino ad arrivare a 7 mesi. Fatto anche rna quantitativo 50 copie virali dopo 4 mesi negativo e perfino crioglobuline.
Il fatto e' che dopo un mese evento ho iniziato a perdere almeno 4/5 kg. di peso con urine piu' schiumose e mi sembra feci piu' chiare a febbraio con qualche giorno di prurito sempre a febbraio. In piu' ho notato che il colore delle unghie erano piu' pallide con bordi aventi delle righe bianche..non so se mancanza di calcio o anemia. Le analisi di base a distanza di 40 3 e 4 mesi e 6 mesi bene con colesterolo tot. che prima che e' schizzato a 250 poi ridotto a 180. Proteine totali abbassate a 6,7 quando le ho sempre avute a 8. Emocromo ok con leggero diminuzione mch mchc ed emoglubina ma sempre nei limiti.
Ora ho fatto per scrupolo di nuovo test epatite b (sabato scorso ho avuto risposta hsag e antihbs negative.in attesa di risposte da laboratorio esterno di anticorpi totali (hbc) e hbag hbab....stanno tardando e ho paura di una epatite b occulta. Le transaminasi monitorati a 40, 76, 100 e 120 e dopo sei mesi sempre nella norma.
Tutti mi hanno detto che non ci sono problemi. Mi chiedo puo' esserci una epatite b occulta anche avendo fatto hbsag a 38, 67, 100 giorni e dopo 10 mesi? Questa puo' presentarsi anche nella fase acuta?
Puo' esserci al limite un falso OBI? E possibile essermi infettato in questo modo?
Grazie per le risposte che mi darete.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Lei ha fatto tutto questo per l'evento che descrive?!
Ed è in queste condizioni fisiche per l'evento che descrive?!
Dopo tanto tempo?
le porgo rapidamente le mie conclusioni:
-Non ha alcuna epatite nè B nè C. Nè attiva, nè cronica persistente, nè cronica attiva e neppure occulta. Termine che in clinica ed in Infettivologia non ha nessun significato
-Mi astengo dal chiedere cosa ha frattato a fare con l'unghia la goccia di sangue se sapeva che si sarebbe scatenato la tempesta neurotrasmettitoriale nella sua mente. poteva versarci una goccia di un qualunque disinfettante e ascugare con un paio di fogli di asciugone.
-Il suo non è un problema infettivologico: è un grave problema psichiatrico e come tale va portato all'attenzione di un valente ed esperto psichiatra che possa valutarla e darle i farmaci adatti a riportare la quiete nella sua vita.

Dal punto di vista infettivologico io posso dirle che lei non ha mai rischiato nulla.

Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.