Utente 393XXX
Gentili medici volebo una delucidazione in merito all'assunzione di farmaci antidepressivi,
Assumo cipralex, da 6 mesi, portato gradualmente al dosaggio di 15 mg, dosaggio che attualmente assumo.
Nel corso di questi mesi ho effettuato 3 ecg per verificare se il QTC fosse rimasto nei limiti normali o si fosse allungato. Non sono state rilevate anomalie. Il cipralex mi ha dato un miglioramento dell'umore ed ho iniziato a praticare nuovamente sport, tra cui tennis e corsa, volevo sapere se l'aumento del battito cardiaco in condizioni di sforzo puo' portare ad eventi quali allungamenti del QTC e cioe' se tale evento e' solitamente proporzionale all'aumento stesso di tali eventi. Eventualmente sarebbe utile effettuare ecg sotto sforzo?inoltre soffro anche di disordini metabolici e steatosi epatica ed attualmente i valori sono colesterolo 220, trigliceridi,270, ast 50, alt 150, altezza 1,77 x85kg eta' 35 l'epatologo mi ha consigliato inizialmente di modificare lo stile di vita, facendo molto sport, ecco perche' vorrei essere sicuro di poter effettuare l'attivita' sportiva senza che abbia effetti negativi ansiche' positivi. Grazie mille se vorrete rispondermi grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Fuori strada....
è il cipralex che può allungare il QT non l'attività fisica...e se il QT è sempre risultato normale non c'è motivo di preoccupazione. Faccia l'attività fisica, che le fa bene.
Saluti