Utente 288XXX
Buongiorno. Circa una settimana fa ho iniziato ad avere il glande arrossato senza avere fastidi evidenti. Fino a quando l'arrossamento non è diventato più intenso e localizzato nella zona del collo del glande immediatamente sotto il prepuzio. Dopo alcuni giorni mi accorgo che si è formata una ampolla con del pus e recandomi in guardiamedica il medico mi dice di mettere la gentalyn beta per qualche giorno. Effettivamente sia pus che rossore risultano scomparsi. Appena però ho interrotto l'applicazione ricompare di nuovo il rossore localizzato con secrezione di pus dalla zona. Il mio medico curante mi ha detto di continuare con la gentayn beta per altri 5 giorni ma a me la secrezione di pus preoccupa. Cosa potrei fare?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore in genere in questi casi si associano antibiotico per bocca una penicillina ad ampio spettro in genere. Ne parli con i colleghi perché di qua noi non possiamo fare terapiaE visti i rapporti sessuali e la masturbazione controlli gli esami del glicemia
[#2] dopo  
Utente 288XXX

Iscritto dal 2013
Ovviamente non volevo una terapia qui volevo capire se applicare soltanto la gentalyn è sufficiente... è meglio già da adesso associare l antibiotico per os?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
A naso si
[#4] dopo  
Utente 288XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio... in eventualità è eccessivo andare in pronto soccorso ed eventualmente fare ulteriori accertamenti?
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Vada buona e giusta e faccia sapere
[#6] dopo  
Utente 288XXX

Iscritto dal 2013
Scrivo per aggiornare la situazione. Sono andato in pronto soccorso dove il medico mi ha visitato e mi ha semplicemente dimesso dicendo niente di grave e mi ha rimandato ad una visita dal dermatologo, che sono riuscito a fissare tra 4 giorni. Intanto il rossore è sempre uguale anzi probabilmente peggiorato dopo L applicazione della gentalyn beta. Per questo motivo ho interrotto tutte le applicazioni di creme riuscendo a pulirmi solo con acqua perché la zona mi da bruciore se applico il detergente intimo.

Volevo chiedere, intanto , visto che devo c aspettare potrei fare un tampone balano-prepuziale? Potrebbe servire al dermatologo quando andrò a fare la prima visita?
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Faccia buona idea
[#8] dopo  
Utente 288XXX

Iscritto dal 2013
Riaggiorno la situazione:
Dopo visita dermatologica mi è stato dato Pevisone latte mattina e sera per una settimana, e una volta al giorno per un'altra settimana. Lavaggi con acqua e bicarbonato ed elazor 100mg due cps dopo pranzo per 3 giorni interruzione una settimana e ripresa nuovamente! La situazione è nettamente migliorata più della metà del rossore è andato via e non ho più prurito se non occasionalmente!

Giusto per scrupolo di coscienza nel foglietto illustrativo di PEVISONE latte è evidenziato che la terapia non dovrebbe superare gli 8 giorni, e dopo 8 giorni eventualmente continuare con un antimicotico solamente. Devo farlo presente al dermatologo o posso comunque continuare per un'altra settimana? Considerando che tra gentalyn prima e pevisone adesso è circa 1 mese che ci metto cortisone!