Utente 400XXX
Buonasera
scusate se vi disturbo ma volevo un vostro parere se possibile....
da qualche giorno accuso ogni tanto (non ce l'ho tutta la giornata) mal di testa.
Io solitamente non ne soffro... però ho notato che oltre ad avere questa sensazione di mal di testa a seconda di come mi giro o di dove guardo etc... mi pare a volte che mi si incrociano quasi gli occhi....
Ieri sera il mal di testa era latente dico io... non forte ma persistente e mi dava fastidio quasi anche il cuoio capelluto... lo sentivo sensibile e quasi dolorante.
Dopo aver cenato mi è passato e sono stata bene.
Stamattina più o meno la stessa cosa... ho fatto colazione... neanche tanto presto... eppure quando sono uscita a fare delle commissioni ho avuto dinuovo questa sensazione di mal di testa... occhi a volte che un po si incrociano e lo stomaco quasi come se si contorcesse. Eppure pensavo... non ero a stomaco vuoto e comunque altre volte sono stata per molto più tempo a stomaco vuoto senza provare alcuna sensazione.
In più mi sentivo un po fiacca dico io.... insomma non di benessere di sicuro, ma quasi molle.
Sono tornata a casa e ho pranzato... la sensazione dello stomaco piano piano è sparita ma mi è rimasta la sensazione del sentirmi un po fiacca e un po di cerchio alla testa.
Cosa ne pensate?

Ora.... premetto che anni fa ho sofferto di sideremia bassa....
Poi mi sono sposata da poco e mia madre mi dice che secondo lei sto scaricando ora tutta la tensione dei mesi passati.
Cosa mi potete consigliare?
Grazie mille.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Scusi signora,
prima di qualunque risposta, mi farebbe capire in che senso le si incrociano gli occhi? Vede doppio?

Cordialità,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 400XXX

Iscritto dal 2016
Salve mi scusi se rispondo solo ora.... ma non mi sono accorta prima della risposta... il disturbo di cui le ho parlato poi mi è passato anche se mi si è ripresentato un po questa mattina.
Lavoro come impiegata, quindi sto tutta la mattina seduta co la testa china a scrivere o a legger documenti ... al momento in cui sollevo il capo mi capita appunto questa sensazione o di leggero capogiro o di fastidio agli occhi.
Le premetto che da pochi giorni ho rifatto le analisi del sangue per controllo generale... ho il ferro basso ma i valori dell'emoglobina sono nella norma....
Leucociti 7.33
eritrociti 5.44
emoglobina 12.7
concentrazione emoglobinica media 31.6

ferro 28
traferrina 301
capacità ferrolegante totale 376
s-ferritina 6.66
Che ne pensa?
Le serve qualche altro dato?
Ogni tanto mi capita di fare qualche seduta dall'osteopata e lui dice che ho i nervi del collo molto tesi e potrebbe essere la cervicale a darmi questo disturbo.
Che mi consiglia?
Grazie.
[#3] dopo  
Utente 400XXX

Iscritto dal 2016
dimenticavo.... no non vedo doppio...
[#4] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Sicuramente una componente posizionale è presente nei suoi disturbi.
Ma lei deve integrare il ferro che perde! Come? Ha flussi abbondanti e prolungati?
Ad ogni modo per il momento non è anemica ma considerando i valori di ferritinemia lo diventerà presto.
Quindi si consulti con il suo medico curante per fare il punto della situazione ed eventualmente programmare una integrazione farmacologica.
Faccia sapere se vuole.

Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.
[#5] dopo  
Utente 400XXX

Iscritto dal 2016
Buongiorno.... eccomi....
allora intanto voglio scusarmi con lei in parte per averle fatto perdere tempo... però può essere utile lo stesso come conferma.
Siccome sono veramente poco abituata a soffrire di dolori alla cervicale che l'avevo dimenticato. Se guarda nella mia scheda a gennaio 2016 scrissi già una richiesta di consulto.... nella quale parlavo di dolori simili. Scrissi anche di aver fatto una rx (mi perdoni sul serio... mi ero dimenticata) comunque il risultato della rx di gennaio 2016 è questo:
riduzione della fisiologica lordosi. spondilosi in c5 c6 per sclerosi delle limitanti somatiche contrapposte, iniziale appuntimento ostefitosico margino somatico e restringimento dello spazio intersomatico corrispondente.
L'ho dimenticato perchè è da allora che non si è più ripresentato il problema.
Quindi sulla base di questo pensa che sia collegato al problema posturale e di cervicale?

Noto però che sempre a gennaio scrissi del ferro basso... allora lo avevo a 29.

Mi dica Lei..... Io sono stata dalla mia dottoressa appunto in questi giorni però lei mi diceva che non avendo problemi di anemia potevo integrare solo con gli alimenti.....
(Ammetto ieri io invece di testa mia ho acquistato un farmaco da banco ferro + vitamina c + acido folico) ieri l'ho anche assunto però certo poi dico.... starò facendo male a prenderlo?
Ho cicli dolorosi e abbastanza abbondanti.... in media il tutto dura circa una settimana....
Non ho altri disturbi grazie a Dio.
Cosa mi consiglia a riguardo?
La ringrazio e mi scuso ancora.
[#6] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
Sicuramente il referto della RX cervicale fa propendere per una insufficinenza dinamica del flusso vertebro - basilare che le causa i disturbi riferiti.
Sono elettivamente colpiti tutti quelli che scrivono molto, medici compresi....
Per completezza può fare un color doppler dei TSA per valutare lo stato delle carotidi e il flusso ortodromico e valido nelle vertebrali.

In quanto al ferro: per comparire la riduzione dell'Hb, cioè l'anemia, deve prima essere consumato tutto il ferro di deposito e solo allora l'emoglobina inizia a scendere.
Pertanto sarebbe bene che lei faccia un dosaggio della Ferritina, per valutare quanto deposito marziale sia rimasto. E un emocromo.
E che consulti il ginecologo per regolarizzare i flussi, magari con l'assunzione della pillola estro - progestinica.
Faccia pure sapere se vuole.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#7] dopo  
Utente 400XXX

Iscritto dal 2016
Le analisi le ho fatte il 3 novembre... la ferritina è a 6.66
comunque certo vorrei capire anche io come mai mi si abbassa cosi tanto il ferro....
Adesso ho 38 anni.... mi capito da adolescente ma riuscii a risolvere con una bella cura di ferro sia farmacologica che alimentare.
Lei crede che sia necessario?
la pillola non la prendo da un po di anni.... dopo che ho avuto mia figlia due anni fa avevo deciso di non prenderla più....
pero certo qualora fosse necessario potrei assumerla e fare piu pause....
io per ora la ringrazio tanto per la sua gentilezza, e la saluto cordialmente. Mi è stato di aiuto....
[#8] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Il mio parere è quello di bloccare di nuovo i cicli con la pillola e fare una bella integrazione di ferro sia alimentare e sia per compresse ( se tollerato).
Oppure optare per un carico di ferro per via EV.
Chiaramente occorre che lei ne parli con il ginecologo ed escluda altre cause di perdita del ferro, per esempio dal tubo digerente con la ricerca del Sangue occulto fecale su tre campioni.Di questo è bene che parli con il curante.
Infine non sarebbero superflui esami per escludere una celiachia subclinica che è spesso alla base di uno scarso assorbimento di ferro.
Mi faccia sapere, se vuole.

Cordiali saluti.
Dott. Caldarola.