pene  
 
Utente 335XXX
Salve cari dottori,scrivo in nome di mio figlio di 16 anni perchè gli è comparsa una bolla sull'asta del pene di colore rosso con un puntino bianco e dice che gli causa prurito e se la preme gli causa un po di dolroe...ed è un po preoccupato da cosa potrebbe dipendere?Perchè avendo quell'eta non penso sia per qualcosa di grave è un po preoccupato.Grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
comprenderà bene che senza vedere la lesione, dato che questo è un consulto telematico, qualunque ipotesi diagnostica lascerebbe il tempo che trova.
Può portare suo figlio alla Guardia Medica, che monta alle 20:00 di stasera per tutto il week end, al Medico curate lunedì, ovvero, e sarebbe la soluzione migliore, presso un dermatologo.
Faccia sapere, se vuole.

Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 335XXX

Iscritto dal 2014
Scusi,ma non ho capito la sua risposta della Guardia Medica,...e poi potrebbe essere cosi grave da portarlo da un dermatologo?
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Signora è molto semplice: oggi è venerdì e dalle 20:00 di oggi fino alle 08:00 di lunedì mattina la continuità assistenziale è garantita dalla Guardia Medica che, come di dice in gergo, "monta il turno" alle 20:00!
Che cosa non ha capito?
Io mi sono ben spiegato.
Le ho detto chiaramente che non si possono fare diagnosi di lesioni cutanee, al pene o in qualunque parte del corpo, basandosi su una descrizione verbale.
Sarebbe idiota chi le facesse ( e io non mi ritengo tale) e sarebbe idiota chi le recepisse.
Quindi o contatta il suo curante, o porta suo figlio alla guardia medica o attende lunedì e lo fa vedere dal suo medico di fiducia.
Consigliare di andare da un dermatologo non è correlato alla gravità, che io non posso valutare: è semplicemente un consiglio: perchè chi si occupa delle lesioni della pelle, anche del pene, è il dermovenereologo.
Tra l'altro suo figlio ha 16 anni e a meno che lei non lo tenga al guinzaglio, non ne dovrebbe conoscere le abitudini sessuali.
Credo di essere stato chiaro: se poi non vuole capire continui a fare finta di non capire.
La saluto
Dott. Caldarola.