Utente 349XXX
salve gentili dottori,
vi scrivo premettendo che sono un soggetto ansioso e l'ansia di avere problemi cardiaci è la predominante tra le mie svariate.
Vengo al dunque dicendo che 3 giorni fa mi sono sentito male sul lavoro (dolore al petto e al braccio) e il mio capo per evitare problemi ha chiamato l'ambulanza e quindi mi sono recato in ps dove ho eseguito ecg mi hanno detto che era buono e enzimi cardiaci e emocromo di cui riporto valori per completezza:
azotemia 17mg/dl
creatinchinasi (cpkck) 224 UI/L
CK-MB DI MASSA (MMB) 3,7 ng/ml
troponina T hs 0,007 ug/L
CREATININA 0.9 MG/DL
gli emocromo tutti nella norma tranne i globuli bianchi un po' alti ( ma avevo la bronchite mi è stato detto che quello il motivo)
e la transaminasi (alt-gpt) un po' alta (50 UI/L)
insomma mi è stato detto che a parte la transaminasi alta probabilmente dovuta a steatosi e all'alimentazione non avevo nulla di anomalo.
Mi è stato consigliato di ripetere gli enzimi e di fare un' ecocardiogramma e questo mi ha lasciato un po' perplesso ma lo farò...
ora ad oggi mi ritrovo con un dolore ingiustificato alla spalla che va e viene: mi vengono delle fitte come una coltellata proprio sopra la spalla e si irradiano leggermente al braccio io provo a muovermi per vedere se sono di natura muscolare ma non mi fa male mi vengono sporadicamente anche stando fermo questo da tutto il giorno e non nascondo che mi sto preoccupando... ora volevo chiedere, anche alla luce degli esami fatti, se posso stare tranquillo e a cosa potrei imputare questi dolori se possono essere o meno di origine cardiaca!
mi scuso per il lungo testo e vi ringrazio anticipatamente!
saluti!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Con i limiti del consulto telematico, e alla luce degli esami fatti, il suo dolore è verosimilmente di origine nevralgica.
Le coltellate che avverte (per questo si chiama dolore terebrante, dal latino Terebrum che significa trapano, trivella, insomma qualcosa che penetra nelle carni) non sono per nulla tipiche del dolore di origine cardiologica.
Si tranquillizzi.
E' bene che lei faccia un ecocardiogramma color doppler per valutare l'anatomia del suo cuore, la sua funzionalità e come funzionino gli apparati valvolari.
Gli enzimi mi paiono normali anche perchè ripeterli senza fare una curva non serve a nulla. E la curva si fa se ci sono i presupposti.
Tenga conto che i dolori "nevralgici" sono duri a passare.
Quindi si faccia un week-end tranquillo e poi con calma programmi l'Eco.
Ci faccia sapere se vuole.

Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
Grazie dr. Caldarola!
Ma quindi l' eco viene prescritta di prassi? mi ero preoccupato! Quindi comunque alla luce degli esami fatti posso stare tranquillo e imputare i miei dolori vari (dispnea, peso allo sterno e la spalla che le dicevo) all'ansia e a nevralgie
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Veramente un'ecocardiogramma avrebbero dovuto farglielo in P.S.
E' comunque bene nella vita vedere almeno una volta come è fatto e come funziona il proprio cuore.
Imputi pure all'ansia e alla nevralgia i dolori che ha descritto.
Arrivederci,
Dott. Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio molto dottore per le rapide e cortesi risposte!
Buon week end
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Anche a Lei.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#6] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
salve dottore,
dato che i miei dolori proseguono (dolore sterno,stomaco, braccio sx e di riflesso anche al centro della schiena) sono tornato innanzitutto dal mio psichiatra perchè presumo che l'ansia sia uno dei fattori e dal mio medico il quale ha detto che probabilmente è colpa del reflusso (del quale soffro ma non pensavo potesse portare a tanto) e mi ha dato una terapia a base di riopan per 30 gg poi ho anche prenotato l'ecocardio color doppler che eseguirò il 14 e se non la disturba le riporterò l'esito.
secondo lei è possibile che il reflusso gastrico sia il problema centrale di tutti i miei sintomi?
La ringrazio
cari saluti.
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
sicuramente se lei ha un reflusso gastro esofageo può avvertire i sintomi che descrive.
Resta tuttavia che un reflusso gastrico non si cura con il Riopan ma con gli antisecretori (IPP o Ranitidina)
Inoltre lei lamenta da molto tempo questi dolori che hanno sicuramente anche una componente muscolo - scheletrica.
Una visita fisiatrica non sarebbe fuori luogo.
Ne parli con il curante.
Certo che potrà mandarmi il suo Ecocardiogramma.

Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#8] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
gentile come sempre dottore,

bhè tenga presente che io lavoro a un deposito bagagli quindi io carico e scarico bagagli 40 ore a settimana quindi che io abbia dolori muscolari probabilmente ci sta il fatto è che l'ansia probabilmente non me li fa vedere per quello che realmente sono, maledetta

cordiali saluti
[#9] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
:-)
Un motivo in più per stare tranquillo.
Si rassereni.

Cari saluti,
Dott. caldarola.
[#10] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
Salve dr caldarola,

Oggi ho eseguito l ecocardio color doppler ed era tutto nella norma tranne una minima insufficienza mitralica, come leggo da referto (il dottore mi ha detto"soffio" che definire minimo è comunque troppo, era impercettibile, sono la stessa cosa?) E spessori del ventricolo sx ai limiti superiori (11mm) ma mi ha detto che nn è neanche da considerarsi ipertrofia perchè considerando la mia stazza è normale.
Che ne pensa?

Cari saluti
[#11] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
Ricopi il referto dell'Eco integralmente.
Io mi esprimo sui referti non sulle cose riferite.
Se vuole l'aspettiamo.

Cordialità,
Dott. Caldarola.
[#12] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
Salve dottore,
Riporto il referto:
Ventricolo sx di normali dimensioni DTD 50mm DTS 34mm con spessori ai limiti superiori SIV 11mm PP 10mm
Normale cinetica globale FE: 61% e regionale.
Indice massa muscolare ven sx 80
Valvola mitrale: normoconformata e normomobile
Aorta: valvola aortica tricuspide con normale apertura e chiusura delle semilunari
Normali dimensioni radice aortica 33mm e dell'aorta ascendente nel tratto esplorabile.
Tricuspide: valvola normoconformata e normomobile.
Atrio sinistro normali dimensioni 34mm
Non si evidenziona discontinuità settali nei limiti della metodica.
Sezioni destre normali con normale cinetica
Pericardio indenne
Analisi doppler e color doppler: minima insufficienza valvolare mitralica
Eccolo, grazie!
Saluti
[#13] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
E' un Ecocardiogramma normale.
La invito a perdere peso mangiando di meno e muovendosi di più.
La sedentarietà fa male a molte cose, quanto lo sport eccessivo.

Carissimi saluti,
Dott. Caldarola.

[#14] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
Grazie dottore
Seguiro i suoi consigli e premetto che peso già 15 kg in meno rispetto a quelli indicati quando mi registrai ma mi perdoni se forse sono eccessivamente ansioso ma la mia ansia maggiore è quella dell'infarto come le dicevo perché sono stato condizionato da conoscenti che l hanno avuto giovani e di recente e io noto che se faccio sforzi che prima facevo normalmente ora ho sempre questo peso al petto che si irradia a braccio e mandibola sx e mi chiedevo come fosse possibile vedere effettivamente lo stato delle coronarie, se posso stare tranquillo alla luce degli esami fatti o se posso attribuire questi fastidi ad altro.
La ringrazio come sempre e non la disturberó piú dopo questo parere,

Cari saluti
[#15] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
programmi un test da sforzo massimale al cicloergometro o al tapis roulant.
E' un esame semplice che ci indica come viene perfuso il suo miocardio sotto sforzo e può dare indizi per una ischemia silente o una ridotta riserva coronarica.
Ne parli con il suo Curante e faccia sapere se vuole.

Cordialità,
Dott. Caldarola.
[#16] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
Grazie dottore gentilissimo come sempre,
Ne ho parlato con il curante e mi ha detto che se voglio togliermi il dubbio lo posso fare ma secondo lui sono somatizzazioni ansiose.
Volevo chiedere a lei dato che con il curante mi sono scordato perchè le domande vengono sempre dopo, maledette! visto il lavoro che faccio molto faticoso non crede che se avessi un problema del genere si sarebbe già manifestato in maniera piú vistosa? O potrebbe essere il reflusso stesso a dare sensazione di "pesantezza" e dispnea sotto sforzo?
La ringrazio ancora per il servizio che fa e fate!
Cari saluti
[#17] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
Lei mi ha chiesto un consiglio su come verificare se abbia ischemia inducibile e io le ho proposto lo sforzo.
Le somatizzazioni ansiose buttate al vento sono spesso causa di gravi disastri.
Perciò accerti di non avere nulla di organico e poi potrà sottoporre la sua ansia ad uno specialista.
E' ovvio che il mio è un consiglio che non obbliga nessuno.
Che cosa vuole dire con:
"visto il lavoro che faccio molto faticoso non crede che se avessi un problema del genere si sarebbe già manifestato in maniera piú vistosa?"
Che facendo lei un lavoro pesante vuole aspettare che si manifesti un infarto miocardico transmurale per essere certo di una coronaropatia?
Se il suo ragionamento è questo o è quello che le ha riferito il suo Medico non faccia nulla. Nessun test da sforzo massimale.
Il relusso può essere preso in considerazione dopo lo sforzo. Se questo sarà negativo.

Cari saluti anche a Lei,
Dott. Caldarola.
[#18] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
No no dottore io chiedevo solo per stare più tranquillo perchè ho l'ansia che mi sta divorando l ecg l ho già prenotato il 25 e questi 9 gg sembrano un'infinità! sono l'ultima persona che prende le cose alla leggera anzi, l'opposto!
[#19] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
"in medio stat virtus!"
La virtù sta nel mezzo.
Non è il caso di morire di paura ma di affrontare serenamente un esame non invasivo che equivale ad una corsa su un tapis roulant o ad una pedalata su una Cyclette.
Nulla di che.
Quindi razionalizzi e si calmi. Perchè di farsi divorare dall'ansia non c'è motivo.

Cordilità,
Dott. Caldarola.
[#20] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
Gentile dottore,
Oggi ho eseguito la prova da sforzo le riporto l'esito:
Prova al cicloergometro
Carico raggiunto 175w
Fc base 75bpm PA base 120/80 DP 9000
Fc max 146 bpm PA Max 160/80 DP 23400
Assenza alterazioni significatie tratto ST-T assenza aritmie, test interrotto per esaurimento muscolare.
Prova da sforzo negativa per ridotta riserva coronarica al 75% della fctm
Buona tolleranza allo sforzo.
Nonostante questo i miei dolori continuano, secondo lei dovrei approfondire il lato gastrico o ansiogeno?
Cari saluti