paura  
 
Utente 426XXX
Buongiorno dottori, non so se questa sia la sezione adatta o se voi siate le persone adatte a cui rivolgermi, ma il mio problema è questo. Mi spiego meglio: sono in cura per l'acne nodulo cistica e il mio dermatologo mi ha prescritto l'antibiotico. Fin qui tutto ok.... però sono perfettamente consapevole del fatto di aver sbagliato ad assumerlo in quanto sapete meglio di me che gli antibiotici hanno efficacia nel momento in cui li si prende e quando si smette torna tutto come prima (mi è successo più volte).
E proprio per questo mi chiedo perché per una malattia come l'acne vengano prescritti. Inoltre confrontandomi con altre persone è saltato fuori che gli antibiotici causano: diarrea (mi è successo), distruggono la flora batteria (sto prendendo quindi anche i fermenti lattici), ingialliscono i denti e corrodono lo smalto (questa cosa è TERRIBILE), causano cellulite e ritenzione (questo è il meno peggio dato che combattendola essa va via) e si diventa immuni al principio attivo... questi sono solo alcuni degli effetti indesiderati.... a sto punto mi tengo l'acne ma evito mille altri problemi!!!

Vorrei che qualcuno mi chiarisse la questione anche se so che potrei sollevare un polverone...

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
No, stia tranquilla!
Lei non solleva nessun polverone.
Perchè ha detto tante di quelle stupidaggini che non ce n'è una a cui valga la pena di controbbattere.
Vuole tenersi l'acne nodulo -cistica per non prendere l'antibiotico?
Se la tenga. Poi quando avrà la faccia butterata allora forse si renderà conto che era meglio seguire i consigli del dermatologo.
Non oso immaginare che cosa le racconteranno se lo Specialista dovesse prescriverle dei Retinoidi per os!!
Ma questo ce lo racconterà alla prossima puntata.
Come vede nessun polverone.

Buona domenica,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2016
Mi sembra che lei l'abbia presa sul personale, mi dispiace ma non era mia intenzione... Semplicemente volevo che qualcuno di competente smentisse queste "stupidaggini" in modo che io possa stare più tranquilla...
Mi creda, ho l'acne da quando ho 8 anni (quindi sono praticamente 15 anni) e sono veramente esausta in quanto ogni cosa non ha funzionato (e spesso mi ha portato effetti collaterali).
Adesso sto assumendo l'antibiotico che la dermatologa mi ha prescritto, insieme alla crema da mettere sul viso.
La faccia butterata ce l'ho già purtroppo e mi viene da piangere quando mi guardo allo specchio, pensando che non ho neanche 25 anni e il viso rovinato, ma sono forte e credo che ormai l'acne faccia parte di me, pertanto non devo starci cosi male.
I mesi di cura sono 5, ovvero tutto l'inverno e mi auguro che questa sia la cura definitiva.
Non penso di cambiare dermatologo in quanto tutti voi con gli studi che fate siete competenti e la mia dermatologa arriverà a conoscere bene la mia pelle in modo da trovare ogni volta una terapia migliore (anche se spero questa sia l'ultima).
Mi scuso ancora, arrivederci

[#3] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2016
ah in ogni caso l'isotretinoina io la prenderei perché a mio parere ne vale la pena.
Sono disposta anche a sopportare gli effetti collaterali purché questo mio doloroso problema passi una volta per tutte...
[#4] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Prenderla sul personale?!
E perchè? Mica produco antibiotici!! :-D
Lei mi ha detto che si sarebbe alzato un polverone e io le ho detto che non c'era polvere da sollevare.
Le ho spiegato il perchè.
Lei dice di avere l'acne dall'età di otto anni: ma scusi quando ha avuto il menarca a 7 anni?
In ogni caso la rassegnazione non serve, l'acne non è parte di lei ma una malattia della pelle che va curata adeguatamente e questo forse non è successo.
Io non conosco la sua storia clinica, non so se ha un ovaio policistico, se le è stato mai prescritto il Diane e nel caso che effetti abbia avuto.
Nel 2000 l'acne si poteva e si doveva trattare in modo che non lasciasse le cicatrici che le ha lasciato.
Spero che la terapia prescritta (oggi ce ne sono tante) sia quella giusta: nel caso non esiti a sentire un secondo parere. Quando l'acne si sarà risolta affronterà il problema delle cicatrici: oggi si può fare molto anche sul quel versante.

Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#5] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2016
Grazie mille della risposta super veloce!! Comunque anche io mi chiedo come sia possibile avere l'acne così presto!! Il menarca l'ho avuto a 14 anni se non ricordo male.... a 8 anni ho iniziato con i brufoli sulla fronte, alle superiori si sono sposati su guance e corpo e ora solo sulle guance e pochi sulla schiena! Inoltre l'ovaio policistico non ce l'ho e sono allergica a qualsiasi tipo di pillola! Comunque diciamo che nel 2000 ero una bambina e i miei hanno sottovalutato il problema pensando "con l'età andrà via"