Utente 309XXX
Buongiorno,
Vorrei farle una domanda riguardo l'apporto proteico su un soggetto sano.
Faccio bodybuilding e ultimamente mi sto dedicando ad allenamenti massacranti 5 volte a settimana, di cui una minima parte (20 minuti al giorno a fine allenamento) sono dedicati all'attività aerobica.
Mi sta seguendo una persona abbastanza conosciuta in Italia in ambito di bodybuilding e in concomitanza con l'aumento dell'intensità dei miei allenamenti mi ha aumentato l'apporto proteico arrivando a 2.7 gr per kg di peso corporeo.
L'apporto di acqua va da un minimo di 3 litri ad un massimo di 5 litri al giorno, solitamente sono nel mezzo, 4 litri.
Il mio coach e i culturisti con cui ho avuto modo di parlare danno varie giustificazioni al fatto che alte proteine non fanno male a reni e fegato e che questo sia solo frutto di allarmismo ingiustificato da parte di medici. Le loro giustificazioni sono:
- in un soggetto sano alte quote proteiche non fanno male, soprattutto se accompagnate da alte quantità di acqua
- durante l'allenamento molto intenso si lesionano le fibre muscolari che, per poter essere ricostruite e aumentate di forza e volume hanno bisogno di una consistente quantità di protene fra quelle introdotte nell'alimentazione
Poi non ricordo cosa altro...

Quindi vi faccio una domanda che può sembrare provocatoria ma che in realtà serve per far capire il mio discorso con chiarezza e senza peli sulla lingua:
Può essere il vostro ("vostro" riferito al mondo della medicina) un allarmismo senza fondamento di ricerche scientifiche che dimostrino un reale danno ai reni? È possibile che tanti medici parlino di "pericoli" per chi assume tante proteine semplicemente perchè ormai tutti lo dicono?
Ad esempio sull'argomento "alimentazione" ho smesso da un pò di credere al mio medico perche sono stufo in quanto:
"le proteine del latte in polvere fanno male"....scusate ma se bevo mezzo litro di latte mi fanno male le proteine in esso contenute?? No..e allora perchè le proteine in polvere fanno male? Perchè sono in polvere?...
Oppure assumo omega 3 e vitamine e lui mi può dire "non prendere integratori che ti rovini"...mi rovino con cosa? Con omega 3 e vitamine? Ma stiamo scherzando?? Quindi mi vuole.dire che con i soli alimenti e tanta frutta e verdura riesco a soddisfare TUTTO il fabbisogno giornaliero di vitamine e minerali?..
Ecco anche perchè mi rivolgo a voi, perchè parlando con il medico è come parlare con un muro...integratori = fanno tutti male
..indipendentemente dal tipo di integratori, figuriamoci sull'alimentazione.
Vi ringrazio anticipatamente.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
I Colleghi Nefrologi mi scuseranno se il primo intervento lo faccio io, leggendo ovviamente a cio' che diranno loro in seguito.

Le pongo io una serie di domande, affinche comprenda :

- perche' non prende un chilo di proteine al giorno, un chilo di vit A, un chilo di vit.B, uno di vit C , di E, etc etc?

Lei e' una di quelle persone , incluso il suo scellerato trainer, che pensa che fare sedute massacranti di body building faccia bene.
Si guardi intorno.
Nessun body built e' campato 90 anni.

Il fegato ed il rene hanno dei limiti di metabolizzazione e di eliminazione delle sostanze, ma a lei e al suo scellerato trainer questo concetto non e' chiaro.

Cosi' come evidentemente non le sara' stato spegato che ci sono alcune vitamenie idrosolubili (er cui se ne prende molte le urina, con grande soddisfazione del suo farmacista che gliele vende) ma ce ne sono alcune liposolubili e quindi NON elimiabili, il cui eccesso e' estremamente dannoso per il suo organismo creando patologie tra l'altro difficilmente curabili.

Cosi' come non e' chiaro che l'esercizio prolungato e massacrante, ed ora parlo da cardiologo, e' il peggiore che lei possa fare per il suo cuore.
Lo notera' alle ecografie cardiache , dove vedra' che lo spessore delle sue pareti muscolari del venricolo sinistro e' aumentato.

Questo e' una ipoteca sulla durata e sulla qualita' della sua vita futura, visto che e' molto giovane.

Avrebbe infatti un grande rischio di morte improvvisa , infarto e scompenso.

Cordialita'

cecchini
[#2] dopo  
Dr. Decenzio Bonucchi
24% attività
16% attualità
12% socialità
CARPI (MO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Non più tardi di venerdì pomeriggio ho valutato un body builder (è il secondo nella mia carriera), con ipertensione e insufficienza renale.
A parte l'introito di proteine (chissà quanto tempo spendete per mangiare 2.7 e bere 4-5 litri di acqua....), è lo stile e l'ambiente che sono pericolosi e impossibili da condividere. Nel vostro ambiente girano ormoni anabolizzanti e tutti li usate altrimenti i litri di albume non diventano muscoli. Nelle palestre estreme girano GH di contrabbando (e anche scaduti). Intorno ci sono droghe pesanti.
Gli effetti lesivi sul rene sono noti ai giocatori di football americano e a quelli di rugby: il famoso LOMO aveva una nefrite da steroidi e anche il trapianto se lo è bruciato con lo stanazolo.
Riguardo allo spirito della sua lettera, voi siete liberi di farvi male come volete, ma non provate le tute alari perchè sono pericolose e siete troppo pesanti.
In conclusione, questo è un argomento in cui si mescolano medicina, costume, etica, leggi, ma soprattutto buon senso: si faccia un esame delle urine, misuri la pressione e cerchi di smettere.
[#3] dopo  
Utente 309XXX

Iscritto dal 2013
Dott. Cecchini, grazie della risposta.
Sinceramente il fatto della possibipe ipertrofia del ventricolo sinistro con le relative conseguenze mi hanno lasciato veramente tanto spiazzato....
Non lo inmaginavo assolutamente anche perchè io pensavo che grazie al mio "sport" addirittura andassi a migliorare la resistenza dell'apparato cardio circolatorio.

Però a questo punto mi chiedo: il bodybuilding non dovrebbe esistere allora..?!
Stessa cosa per le migliaiai di sala pesi italiane e nel mondo..cioè sono un pò confuso.
Ciò che fa male è l'allenamento in sè o la presenza di tanta massa muscolare?

Per le vitamine..cosa centra 1kg di vitamina A, B, io assumo un complesso multivitaminico da prendere giornalmente con il relativo rda giornaliero, ovviamente acquistato da un sito internet non in farmacia.

Grazie ancora per la.risposta!
[#4] dopo  
Utente 309XXX

Iscritto dal 2013
Dott. Bonucchi, grazie anche a lei per la risposta.
Premessa da fare assolutamente, NON faccio assolutamente uso di steroidi anabolizzanti e mai la mia testa ha permesso un pensiero favorevole a riguardo.
Le chiedo quindi se potrebbe "approfondirmi" un pò la questione della quota proteica, perchè noto che si è riferito soprattutto all'uso di ormoni, ormoni che appunto non uso e mai ho usato.

So che 2.7 gr per kg corporeo sono tanti, ma per una persona senza problemi di salute è semplicemente TANTO o TROPPO?
Ho sempre saputo che le proteine in eccesso vengono smaltite dai reni oppure diventank fonte di energia, quindi perchè tanti medici sostengono che fanno male? Ci sono studi scientifici che lo certificano?
Se posso sapere, il bodybuilder visitato da lei venerdi, abeva problemi a causa delle proteine ingerite negli anni o semplicemente a causa di ormoni?

Le dico chiaramente che sono rimasto un pò "spaventato" da ciò che mi avete riferito e avrei intenzione di ridurre a 2.2 gr per kg corporeo l'introito proteico. Spero di no, ma se mi dice che rischio la salute anche se non ho problemi attualmente, lo faccio..

Grazie ancora!
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Le rispondo con ordine.

1- l'allenamento cosi' intenso favorisce l'ipertrofia ventricolare sinistra, che e' linearmente collerata con il rischio di morte improvvisa ed infarto

2- i dosaggi di proteine che lei ingurgita (ammesso che assuma solo quelle...) come le ha spiegato il Collega Dott. Bonucchi, la espongono a rischio di insufficienza renale

3 - le vitamine di cui abbiamo bisogno sono contenute in una normale alimentazione variata. Se eccede nelle vitamine idrosulbili poco male perche espelle le quantita' eccessive nelle urine, se si tratta di luiposolubili , queste non vengono eliminate con facilita' si possono accumulare danneggiando lì'organismo. KLei non ha bisogno di alcun supplemente ne' proteico ne' vitaminico.

Per ultimo lei mi chiede se le sale di culturismo andrebbero chiuse: io le dico che ognuno della propria vita puo fare cio' che vuole, l'importante e'0 che sia cosciente dei rischi che corre.
Se lei ci fa caso nessun culturista raggiunge i 90 anni.

La saluto

cecchini
[#6] dopo  
Dr. Decenzio Bonucchi
24% attività
16% attualità
12% socialità
CARPI (MO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Riguardo alla quota proteica; il ruolo delle proteine è essenzialmente plastico e anche se un grammo di proteine equivale a 4 calorie, la fornitura energetica dovrebbe spettare a glucidi e lipidi; per metabolizzare correttamente 1 grammo di azoto sono necessarie 150 calorie, per evitare l'utilizzo improprio (energetico) delle proteine, quindi pensi a quante calorie dovrebbe introdurre per 2,7 g/kg di proteine !
Le proteine in eccesso (rispetto ad un fabbisogno di 0.9-1 g/kg/die) producono scarti (acido urico, azoto, fosfato, sale) e mandano fuori giri il rene. A me non piace pensare di guidare la mia auto a 5500 giri, quando bastano 2000 giri per fare il suo mestiere.
Ma ribadisco, oltre alle uova mi preoccupa il..."contorno." la filosofia sottostante è simile a quella del parapendio, delle tute alari. Il culturismo è uno "sport" estremo, molto estremo. Con tutto il rispetto, lo sconsiglio ai miei figli che soffrono molto il fatto di essere "mingherlini".