Utente 275XXX
Salve! 3 giorni fa sono caduto mentre andavo in moto e mi sono ferito ad un ginocchio. Ho una vasta escoriazione sul lato del polpaccio ed una ferita tondeggiante a bordi frastagliati sul ginocchio. Su questa in particolare si è formata al centro (parte più profonda) una patina bianca mentre i bordi iniziano già a seccarsi con formazione di croste. La suddetta patina è interamente ricoperta da siero tendente all'arancione che la rende umida.
Non mi sono ancora rivolto ad un pronto soccorso perciò la sto trattando con acqua e sale, acqua ossigenata e garze di connettivina plus (acido ialuronico sale sodico + sulfadiazina argentica).
Tenendo l'arto steso e fermo non provoca alcun bruciore, che invece si presenta in caso di deambulazione.
La mia preoccupazione è che la ferita possa essere infetta o addirittura che possa formarsi del tessuto necrotico. Nel caso, da cosa potrei riconoscerlo?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Il consiglio è di una visita diretta per valutare se, quello che sta facendo ed applicando, è sufficiente a portare a guarigione la ferita, oppure questa necessita di antibiotico o altro.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 275XXX

Iscritto dal 2012
A tal proposito il mio unico dubbio è se possa essere sufficiente un antibiotico localizzato, ad esempio in pomata, da aggiungere alle garze oppure sistemico e quindi in compresse. Mi interesserebbe sapere secondo il suo personalissimo parere verso quale dei due il mio medico mi indirizzerebbe e se ce ne sono di specifici oppure può andare bene anche un macladin (es.).
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Non facciamo prescrizioni a distanza, la scelta, se necessario, spetta a chi la visiterà.
Cordiali saluti.