Utente 408XXX
Buonasera dottori...mentre tenevo una televisione ho avvertito un leggero dolore al testicolo dx e in zona appendicite. Il dolore rimane sempre lo stesso, mentre mi ha detto mio padre che si e operato anche lui da ragazzo che se era appendicite con il passare delle ore il dolore diventa sempre piu lacerante tanto da nin riuscire a camminare e a metterti la mano per comprere l'addome... Non ho sintomi come vomito e febbre, ma solo questo lieve dolore che piu che altro fastidio che dolore e un po di nausea..Secondo lei è appendicite?? Ho fatto la prova dell'addome e mentre premo sento un dolorino ma poi mentre rilascio non sento niente..
Il dolore e più che altro sulla zona colon ma non lo capisco perché ormai è 4 giorni che ho questo dolore, a quest'ora se era appendicite infiammatta non andava già operata? Oggi sono andato a visita dal mio medico di famiglia e mi ha controllato e secondo lui è un problema di colon.. secondo lei dottore? Domani vado a fare le analisi per vedere se risulta qualche infezione di appendicite...
grazie della risposta in anticipo.
[#1] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Lei ha già avuto risposte in questo sito in merito al suo problema.

Anche se a distanza, quello che le è stato detto dal suo medico è condivisibile.

Se lo desidera ci tenga informati, ma non riproponendo lo stesso quesito.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 408XXX

Iscritto dal 2016
Salve dottore sono andato al pronto soccorso, mi hanno fatto una visita sia all'addome con le mani e mi hanno fatto anche il prelievo. Nel prelievo e risultato tutto nella norma, e mi hanno mandato a fare un ecografia, fatta l'ecografia il radiologo ha detto che era tutto nella norma e che non c'erano segni di appendicite... ora il dolore c'è lo stesso, ma loro mi hanno detto che se era appendicite i valori dell'emocromo aumentavano e si vedeva anche nell'ecografia se era infiammata... lei è d'accordo su questo? Infine mi hanno prescritto yovis una al giorno lontano dai pasti..
Grazie per un eventuale risposta
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Certo!
Si rassegni lei non ha un appendicite acuta.
Con un colonproctologo/gastroenterologo chiarisca l'origine dei suoi disturbi.
Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 408XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio dottore e buona giornata
[#5] dopo  
Utente 408XXX

Iscritto dal 2016
Risolveranno il problema lè yovis?
[#6] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Potrebbe non essere sufficiente, come le ho già scritto: una visita colonproctologica l'aiuterà a capire l'origine dei sui disturbi.
[#7] dopo  
Utente 408XXX

Iscritto dal 2016
Quindi secondo lei dottore sono dolori legati al colon?
[#8] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Solo con una visita si potranno escludere o confermare.
Se non sono legati al colon, ma ad altro(nevralgia) le verrà prescritta la terapia del caso.
Se lo desidera ci tenga informati, ma non prima della visita che le abbiamo consigliato.
[#9] dopo  
Utente 408XXX

Iscritto dal 2016
Ok faccio la visita e vi farò sapere dottore grazie.
[#10] dopo  
Utente 408XXX

Iscritto dal 2016
Dottore ho fatto la visita dal gastroenterologo di fiducia e mi ha controllato. Mi ha detto che appendicite non è perché le analisi e l'ecografia sono negativi e in più ha detto che l'addome e palpabile, quindi l'ha esclusa.. mi ha detto che devo svuotare il colon che è un problema di colon. Mi ha prescritto fermenti lattici yovis e un farmarco per vari svuotare. lei ne è d'accordo?
[#11] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Il problema "appendicite" già era stato chiarito.
Per i suoi disturbi ha fatto bene a seguire il consiglio di una visita, ma a distanza non possiamo essere in disaccordo o daccordo con diagnosi e terapie prescritte da chi a visitato il paziente.
L'importante che lei adesso è seguito da un medico ed ha risolto il problema.
Cordiali saluti.