Utente 886XXX
Buongiorno.
Sono un ragazzo di 22 anni affetto di artogriposi congenita multipla. Un mese fa mi hanno analizzato nell'istituto di Modena e mi hanno consigliato un intervento che mi ha un po' perplesso.
Allora io sono andato dal professore che mi ha operato per una decina volte.
Lui infatti mi ha detto tutto il contrario di ciò che mi han detto a Modena.
Ora io che faccio???Se effettivamente esistono nuove tecniche per portare dei miglioramenti mi farebbe piacere esserne a conoscenza.
Voi potete consigliarmi qualche medico molto informato e con molta esperienza??
se siete interessati al tipo di intervento che mi hanno proposto io ve lo scrivo cosi mi potrte consigliare qualcosa via mail.

Grazie

Buona Giornata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
16% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Non è possibile risponderLe con gli elementi forniti: occorre sapere qual'è il problema che L'ha condotta a rivolgersi a Modena, quali sono le Sue aspettative, cosa Le hanno consigliato a Modena, cosa Le ha detto il Suo Chirurgo.
Tenga presente che a Modena c'è da circa 4 anni un ambulatorio specifico per le malformazioni congenite della mano; inoltre a fine mese a Salsomaggiore ci sarà un Master di II livello organizzato dall'università di Modena proprio sull'artrogriposi. A mio parere può consultare il dr. Landi del Policlinico di Modenae spiegare a lui quali siano le obiezioni del Suo chirurgo, in modo da chiarire bene pro e contro e da poter decidere il da farsi
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 886XXX

Iscritto dal 2008
Buonasera.
Scusi se la disturbo ancora.
Intanto la ringrazio per la sua disponibilitò, volevo sapere un suo parere riguardo questo tipo di intervento sapendo qualche caratteristica in più.
Valutazione Funzionale:
Pazziente affetto da artrogriposi distle ai 4 arti, già più volte operato chirurgicamente con interventi per migliorare la funzionalità gestuale.
Si valuta una buona attivazione funzionale che consente l'espletamento delle ADL e di tutte le attività necessarie al paziente.
Da un punto di vista più segmentario sono da segnalare ridotta apertura della Icommissur ( mano sx< mano dx ), sviluppo di scarsa forza nelle prese globali: nelle prese fini presenti sia la key-pinch, sia la tridigitale e la interdigitale con equivalente sviluppo di forza, anche se presenta maggior destrezza con la presa interdigitale; deficit di opposizione di pollice per atteggiamento di retrazione in flessione.
Notevole forza sia estensori che flessori del polso, anche se l'articolarità è limita dalla retrazione articolare; assenza di pronosupinazione ben compensata da scapolo-omerale.

VALUTAZIONE COLLEGIALE:
La proposta chirurgica di massima, da indsgare con RX, è fondamentalmente una resezione della Ifiliara carpale bilaterale, release della retrazione in flessione ed adduzione del I metacarpo.
Eventuale rivalutazione della MF ed IFP del IV dito della mano destra per ridurre ildisagio dato all'atteggiamento rigido in flessione.

Questo è il testo che modena mi ha lasciato.
Io a Modena ci sono stato nel 1994 ma non mi hanno operato, e sono stato sempre seguito dal dottor Alberto Morelli di Milano.
Quest'estate mi ha richiamato Landi chiedendomi se potevo farmi analizzare dalla sua equipe, perchè stava raccogliendo informazioni per un convegno ( credo sia quel master ) e io sono andato giù.
Il dottor morelli leggendo questa analisi parla di un intervento duro che porta bassi miglioramenti e con percentuali di riuscita molto bassi, inoltre il pollice non crede che si puù migliorarlo ancora, opera con questa tecnica solamente se il paziente è adulto ( superiore ai 12 anni ) ( mentre a Modena landi lo applica come primo intervento al bambino ) inoltre Morelli afferma che bisogna stare attenti a non rovinare questo mio equilibrio di autonomia pressocche totale, per cercar miglioramenti che possano rovinare questo equilibrio raggiunto.

Lei cosa pensa di questo Intervento?Ne sa qulcosa? che esiti ha avuto? e veramente doloroso e inutile oppure porta qualche buon miglioramento.

Perchè se effettivamente esistono miglioramenti sarei grato averli anche io. Morelli mi ha inoltre detto che lui non rischierebbe di operare ancora.

Grato della sua disponibilità

Le auguro Buona Serata
[#3] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
16% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Non ho esperienza in proposito e non riesco a darLe un consiglio. Però se Lei ha già raggiunto un equilibrio sufficiente che le consente di affrontare le ADL e le altre attività necessarie, in un bilancio costo-beneficio l'intervento potrebbe risultare molto "costoso", e il giudizio di Morelli potrebbe essere molto sensato
Cordiali saluti