Utente 393XXX
Salve a tutti, ieri sera si è rotto accidentalmente un vecchio termometro a mercurio di quelli pediatrici della Chicco.
Mia madre ha pulito in cucina aspirando vetri e mercurio. Apparentemente in terra non c'era rimasto nulla, questa mattina però ho ricontrollato con una luce perchè il gatto e il coniglio mentre camminavano in terra stavano annusando e leccando qualcosa ed effettivamente guardando per bene ho visto delle palline di mercurio sulle mattonelle.
Abbiamo utilizzato nuovamente l'aspiratore per le fughe delle mattonelle perchè le particelle erano molto piccole e invece quelle più grosse le ho raccolte con un foglio e uno stuzzicadente.
Volevo sapere nell'eventualità di ingestione di mercurio da parte del gatto o del coniglio ci sono dei rischi?
Io e mia madre abbiamo cercato di pulire tutto ma se qualche particella microscopica fosse rimasta nelle fughe c'è un rischio reale per noi e per i nostri animali, cioè in quanto tempo evapora il mercurio a temperatura ambiente? Inoltre togliendo le palline più grandi con lo stuzzicadente e non indossando i guanti ho messo in contatto per sbaglio la punta di questo con la mia mano in cui era presente un graffio del gatto, corro qualche rischio per l'eventuale contatto?
Scusate le mille domande ma sono in apprensione, grazie a chi risponderà.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Tenga conto che la quantità di mercurio elementare contenuto nel bulbo dei vecchi termometri è molto bassa.
E che il metallo non è dannoso se toccato o ingoiato, perchè non viene assorbito a livello intestinale.
Quindi lei e i suoi amici pelosi non correte alcun rischio.
Quelli che sono dannosi sono i vapori di mercurio: per cui sconsiglio l'uso dell'aspirapolvere per rimuoverlo perchè la elevata temperatura del motore favorisce l'evaporazione.
Molto meglio il metodo manuale che ha usato lei.
Il sacchetto dell'aspirapolvere ovviamente va smaltito.
Le ribadisco tuttavia che parliamo di quantità veramente piccole e di una singola esposizione: negli studi medici e negli Ospedali quando si rompeva uno sfigmomanometro a colonnina di mercurio o perdeva c'era uno sversamento assai più notevole del metallo elementare e gli unici danni sono stati procurati all'oro delle fedi e degli anelli che sono diventati neri nei punti di contatto accidentale con il mercurio.
Quindi si tranquillizzi perchè non corre alcun pericolo e il prossimo termometro lo compri a lega di gallio che è innocua.

Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 393XXX

Iscritto dal 2015
Salve dottore, la ringrazio molto per le delucidazioni.
Ho già provveduto allo smaltimento del sacchetto dell'aspirapolvere e ho gettato via il vecchio termometro sostituendolo con uno in gallio, grazie ancora, buona giornata!
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Di nulla,
Arrivederci.
Dott. Caldarola.