Utente 427XXX
Buonasera,in gennaio ho avuto un trauma distorsivo al polso sinistro durante il lavoro che mi ha causato la lacerazione del legamento scafo-lunato,diastasi scafo-lunata,rotazione scafoidea,scivolamento in DISI del semilunare ed iniziale progressione prossimale del grande osso. Formazioni geodiche pseudocistiche sottocorticali di tipo degenerativo dell'os piramidale.
Versamento nello spazio articolare compreso tra piramidale ed uncinato.
Essendo sotto inail mi mandano in una clinica di Modena per un intervento di " Legamentoplastica S-L sec BERGER .
A marzo mi sottopongo all'intervento presso la struttura convenzionata.
Eseguito intervento chirurgico di riduzione diastasi scafo lunata mediante 2 fili d k per cutanei e ricostruzione legamento scafo-lunato mediante capsulodesi dorsale sec Berger polso sx.
Vengo dimesso con K splint e 2 fili d K. Verso la metà di aprile mi vengono sfilati i 2 fili di K e con i tempi previsti inizio i cicli riabilitativi presso centri specializzat.
Nel frattempo io ho sempre lamentato dolore e poca forza nella presa. Mi hanno somministrato varie forme di antidolorifici senza alcun risultato fino a quando l'ortopedico inail riesce a farmi fare una nuova risonanza con il seguente esito: In esiti di ricostruzione del legamento interosseo scafolunato,permane la rotazione in DISI del semilunare.Non si apprezzano interruzione degli archi di giulia.Edema intra e peri-carpale con modesto versamento alla radio-ulnare-distale. Io sono ateo in materia e mi hanno fatto anche capire che il semilunare ha un principio di nescrosi. Torno a Modena presso solita clinica specialuzzata i quali mi consigliano come unica possibilità un secondo intervento di Risezione 1 filiera carpale polso sinistro.
Scusate se mi sono dilungato per arrivare al dunque.......secondo voi è l'unica soluzione possibile?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

se la necrosi del semilunare è confermata, la resezione della prima filiera potrebbe essere un intervento valido circa il recupero funzionale e il controllo del dolore.

Può essere fatto anche in seguito.

Esistono interventi alternativi: artrodesi di polso, protesi di polso, ma l'intervento va sempre commisurato al caso specifico: sesso, età, attività lavorativa, ecc.

Buona giornata.