Utente 773XXX
Salve, la presente per chiedere quanto segue:
un mio parente, che soffre di lombalgia persistente, viene curato con iniezioni locali di procaina. Vorrei sapere se trattasi di terapia valida e se vi possono essere effetti collaterali.
Grazie per l'attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Dossi
16% attività
8% attualità
0% socialità
TRIESTE (TS)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2015
La Procaina è un anestetico locale. La sua azione consiste nell' inibire la funzionalità dei recettori del dolore che attraverso i nervi sensitivi ed il midollo spinale giungono al cervello, sia a livello dei nuclei più profondi, sia alla zona sensitiva parietale della corteccia cerebrale. Usata in terapia antalgica, a meno che il paziente non sviluppi una intolleranza di vario tipo al farmaco, esso non provoca effetti collaterali permanenti. Semmai sono le infiltrazioni ripetute con il loro effetto meccanico a poter indurre uno stato infiammatorio locale.
La Procaina è solo un palliativo. Non toglie la causa della lombalgia, ma elimina per un tempo variabile il dolore. E' necessario capire LA CAUSA della lombalgia la quale E' SOLO UN SINTOMO. dietro al quale possono celarsi patologie della colonna vertebrale, come lo schiacciamento del disco intervertebrale (in genere le zone più colpite sono i dischi tra L5-S1 e L4-L5.
E' assolutamente necessario rivolgersi ad una clinica ortopedica che eseguirà tutti gli esami necessari. (Risonanza Magnetica e/o TAC, rx della colonna in posizione altero posteriore e latero laterale ) e giudicare se vi possono essere soluzioni chirurgiche al problema.
In via provvisoria, consiglio di provare alposto della procaina la applicazione di cerotti riscaldanti i quali per circa 12 ore emettono un calore intenso, che allenta la tensione muscolare (contrattura di difesa). Si trovano anche nei negozi di articoli sportivi ad un prezzo conveniente e se sono attivi sul dolore evitano le iniezioni, che ritengo quotidiane, dell'anestetico. Una busta ne contiene dieci e il costo è sui 7 euro. Vengono applicati alla superficie esterna dell'indumento più intimo (maglietta di cotone, camicia poi coperta da giacca o altro) essendo fortemente autoadesivi. Per 12 ore emettono un calore abbastanza intenso da fungere da analoghi di anestetici locali le cui iniezioni a lungo andare possono creare una situazione infiammatoria locale che si aggiuge alla infiammazione creata dalla patologia in atto.
[#2] dopo  
Utente 773XXX

Iscritto dal 2008
Grazie dottore, la ringrazio molto.