Utente 427XXX
Salve,
Ho 26 anni e devo subire un intervento al naso causa ipertrofia dei turbinati e oggi durante la visita per il pre ricovero, alla domanda "fumi o hai mai fumato" ho risposto di no,quando in realtà ho fumato fino a 3 mesi fa ( circa 1 pacchetto ogni 3 giorni). Il motivo per cui ho mentito è che mio papà,essendo del campo, sarà presente in sala operatoria, e non ha mai saputo che io fumassi. Ora sono preoccupatissima che a causa di questa bugia possano esserci delle complicazioni durante l'intervento.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Salvatore Renzo Calabrese
20% attività
8% attualità
0% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2008
L'anestesista che l'ha visitata le ha chiesto del fumo perché il tabagismo di per se fa aumentare il rischio anestesiologico da ASA 1 (il livello di rischio più basso) ad ASA 2 (rischio moderatamente aumentato).
Ma vorrei rassicurarla. Anche se certamente il fumo fa male alla salute, per quello che posso evincere dalle sue parole, ciò non dovrebbe essere causa diretta di complicazioni durante l'anestesia. Ha interrotto questa abitudine da un congruo numero di settimane e comunque non fumava molto. Inoltre lei non fa cenno ad eventuali problemi respiratori (tosse, asma o bronchiti) che potrebbero essere connessi alle sigarette.
Se non ci sono altri problemi di salute il suo ASA sarebbe rimasto 1.
Naturalmente le consiglio di astenersi per il futuro dal riprendere tale malsana abitudine.