tac  
 
Utente 259XXX
Mamma 83 anni arriva in ospedale con 118 per un blocco atrio ventricolare e 33.000 bianchi, trattata , pacemaker istallato , 10 gg di terapia intensiva e febbre che non passa.....consulto malattie infettive che la prendono in carico , un mese in reparto infettivi , merrem -levoxacina- lasix 2 fiale 20 mg al di , kcl - clexane- emocolture varie e punta del catetere vescicale cambiato 3 volte- positiva per pseudomonas e candida ....febbre che scompare e riappare ,aggiunta in terapia di colimicina e rifadin , niente . Quadro polmonare con versamento pleurico dx e sx e atelettasia e strie polmonari disventilatorie più linfonodi mediatici di 9 mm circa.....costole rotte ,alcune consolidate e altre no , come da tac torace con mezzo di contrasto , escluso k polmonare. La spediscono di nuovo in cardiologia per un presunto edema o pre edema polmonare , aumentano il lasix a 6 fiale al giorno (2x3) .....parlo con i cardiologi e non ha problemi di scompenso cardiaco .....ora mi domando , è stata in malattie infettive per un mese e non mi hanno dato una diagnosi, con la febbre a 38 è entrata e con la febbre a 38 è uscita. ....assurdo . Se mi date una mano di aiuto ve ne sono grato . Infermiere profess. Paviglianiti piero
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Guardi,
intanto l'emocromo più recente quanti bianchi conteggia?
E come sono distribuiti in percentuale?
E' evidente che io a distanza non possa porre alcuna diagnosi ma se sua madre ha una sepsi da Pseudomonas Aeruginosa mi pare che la febbre sia spiegabilissima.
Quello che non capisco è con quale diagnosi sia stata dimessa.
E che cosa spieghi tutte quelle coste rotte, il versamento pleurico bilaterale e l'atelettasia con linfoadenopatia mediastinica in assenza di K alla TC.
Infine quello che mi fa inorridire è somministrare a una anziana di 83 anni 6 fiale di lasix al giorno in assenza di scompenso cardiaco.
Spero che sia uno scherzo perchè significherebbe voler uccidere la signora! Praticamente l'hanno spremuta come un limone!
Pensavano così di favorire il riassorbimento del versamento pleurico?
Non sarà che sua madre è ipoabuminemica e ha bisogno di albumina? Non sarà che con 33.000 bianchi sua madre abbia una patologia midollare o una leucemia mieloide cronica in base di trasformazione blastica?
Infine il consulto che si intitola "Parassitosi" a cosa si vuole riferire?

Guardi è tutto molto confuso.
Faccia bene chiarezza e avrà risposte chiare, con il limite del consulto telematico.

Cordialità,
Dott. Caldarola.



[#2] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
È in cardiologia dottore , trasferita dalle malattie infettive per un presunto edema polmonare acuto. Gli esami di laboratorio dicono : leucociti 14.890, neutrofili 8,86 (10 alla terza/ul) monociti 2,05 (10 alla terza/ul) hct 30,90%..emoglobina 9,60%, procalcitonina 0,21 ng/ml,pcr 158,00 mg/l....Questi sono quelli alterati......come liquidi fa 1500 ml al di, dove sono diluiti in 500 ml tutti gli antibiotici e antimicotici, e in1000ml kcl e mg solfato .
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Da quello che aveva scritto ho inteso che l'avessero dimessa.
Invece l'hanno solo trasferita.
Scusi, ma l'edema polmonare ce l'ha o non ce l'ha.
E' cardiogeno o sospettano un edema polmonare non cardiogeno?
All'Ecocardiogramma che FE ha sua madre? Ha segni ecografici e clinici di scompenso cardiaco?
A quanto pare vi è stata una discesa dei bianchi dai 33.000 iniziali ai ca 15.000 attuali.
Inoltre le hanno detto perchè ha tutte quelle coste rotte ed esiti di fratture costali?
Perdeva conoscenza per il BAV di II grado e cadeva?
C'è incongruenza tra la procalcitonina che parrebbe normale e il presunto stato settico.
Infine sua madre è molto anemica?Perde ferro? e da dove? E' stata considerata la possibilità di una neoplasia gastro enterica?
Ma soprattutto l'edema polmonare non si sospetta: o c'è, anche come subedema, o non c'è e allora 6 fiale di lasix le confermo che non solo sono inutili ma anche dannose.
Immagino la creatinina e la azotemia di sua madre a quanto siano arrivate con un introito di appena 1500 ml di fisiologica, senza albumina e senza un antialdosteronico..... con 120mg di Lasix al giorno.
Lei che è infermiere professionale parli con un medico e si faccia spiegare la situazione in maniera chiara.
Poi se vuole mi informi.
Con le notizie che mi da non posso darle alcun parere sensato.

Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
Dottore sono preoccupato la stanno debilitando e uccidendo all'ospedale riuniti di Reggio Calabria.....ieri sera nuovamente la temperatura corporea a 38,6 , e le malattie infettive se ne sono lavate le mani, la cardiologia dice che ha una brutta situazione infettiva, le malattie infettive dicono che invece ha uno scompenso cardiaco senza aver fatto esami strumentali, hanno sicuramente confuso un edema polmonare con un attacco di panico ( che tra le altre cose mia madre ne soffre) ......è normale che io sia confuso e dia delle informazioni confuse visto che parlare con i medici non sortisce nessuna conclusione....oggi parlerò nuovamente con il responsabile del reparto di cardiologia, dopodiché mi rivolgo ad un internista privato
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Mi sembra una buona idea.
Se non ci sono centri più qualificati nelle vicinanze.
Altrimenti dovrebbe portarla in Puglia al Policlinico Universitario che ha un'ottima infettivologia e una eccellente Cardiologia.
Ma per fare questo è necessario che conosca qualche collega infermiere che le "prepari la strada".

Faccia pure sapere, se vuole.

Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#6] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
È in utic in questo momento dottore, è andata in stress respiratorio ....le hanno messo il casco ventilato .....Sono distrutto
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Le sono emotivamente vicino.
Mi faccia sapere.

In bocca al lupo,
Dott. Caldarola.
[#8] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
Mia madre dopo 4 gg di utic con cpap e anuria.....finalmente stamani si sblocca e diventa oligurica , resta l'insufficienza respiratoria trattata con cpap e stasi del microcircolo e linfatico.....braccia e gambe . Improvvisamente aumenta la crisi respiratoria e viene trasportata in rianimazione , intubata e sedata . Vengo convocato dall'anestesista di turno che mi spiega l'accaduto, sospesi gli antibiotici, colimicina merrem e sostenuta da noradrenergici e sedata in respirazione assistita con volumetrico....sostengono la tesi della sepsi ed il carico antibiotico e relativa resistenza agli stessi da parte della pseudomonas ,un indice di filtrazione clientelare basso, che io ho cercato di ribattere parlando di sensibilizzazione alla colimicina e a qualche cefalosporina di 4 generazione , ancora una volta mi è stato risposto che un conto è la sensibilizzazione in vitro e un conto è in vivo. Comunque si coprono tra loro questo mi è parso di capire .....poi mi posso pure sbagliare . Che ne pensa dottore ? Mia madre non è ancora morta ma non credo me la tornano proprio loro ( ospedale riuniti di Reggio Calabria)
[#9] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Caro signore,
che le devo dire?
A 1500 km di distanza i miei margini di manovra sono molto limitati.
Le ho fatto presente le mie riserve su una terapia diuretica massiccia sin dal primo momento, ma ovviamente restano tutte ipotesi perchè io non posso visitare sua madre.
Le ribadisco il consiglio di spostarla, se è ancora in condizioni di essere spostata, presso una struttura più qualificata.

Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#10] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
Non credo sia trasportabile in questo momento dottore , è attaccata ad un respiratore volumetrico e in coma farmacologico ........vorrei solo riabbracciarla
[#11] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Mi spiace tanto.....
E la capisco.
Vincenzo Caldarola.
[#12] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
Grazie
[#13] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
Come si fa dottore nel 2016 a morire per pseudomonas.....nel 2016 non siamo in grado di avere una certezza ? Il rianimatore mi diceva che la sensibilità in vitro è una cosa e somministrata in vivo è un altra.......Non vorrei sentirle queste cose dottore
[#14] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Lo Pseudomonas è una brutta bestia.
Specie in pazienti defedati.
MI faccia capire: ma sua mamma non c'è più?

Cari saluti,
dott.Caldarola.
[#15] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
Non è ancora morta
È in rianimazione , intubata e sedata , sospesi gli antibiotici, ha solo fisiologica-bicarbonati-noradrenalina- tutto sotto pompe d'infusione.........cercano di recuperare la funzione renale e epatica.....c'è una sepsi mi ha riferito il rianimatore......speriamo non sia una cosa irreversibile dottore
[#16] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
lo spero di cuore!!!
Le giunga la mia empatia.

Dr. Caldarola.
[#17] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
Grazie dottore
Ma si può riprendere ? Che ne pensa ?
[#18] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
c'è un danno multiorgano e l'aver sospeso gli antibiotici non è un buon segno.
ma la speranza è l'ultima a morire.....
In bocca al lupo!!
Dott. Caldarola.
[#19] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
Dottore
Il rianimatore mi ha riferito la sospensione della colimicina perché altamente tossica ed in questo momento essendo oligurica (500-600 ml/24h) dobbiamo preservare il rene....ed il fegato. Se poi mi ha detto una bugia per non ferirmi questo non lo so . La rianimatrice di questa sera mi ha detto che può peggiorare come può migliorare. I parametri vitali alle 15 erano PA 100/70, SATURAZIONE OSSIGENO 92, ATTI RESPIRATORI FRANCAMENTE NON LI HO LETTI, PH 7,4....BICARBONATI LI AVEVA IN POMPA E QUINDI CREDO CHE CI FOSSE UNA CARENZA A QUESTO PUNTO, NON SO DOTTORE QUESTA COSA DELLA SOSPENSIONE DEGLI ANTIBIOTICI È ORRIBILE, LEI QUINDI PENSA CHE LA SOSPENSIONE CORRISPONDE A UN NON C'è NIENTE DA FARE ?
[#20] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
Dottore
Mi scuso per la mia ossessivita' ma mi comprenda.......
L'ultimo antibiogramma eseguito sotto terapia antibiotica con merrem e non ancora con colimicina diceva che la carica batterica dello pseudomonas era 10.000. Successivamente è stata aggiunta in terapia la colimicina, è possibile che con una carica batterica di 10.000 unità sia avvenuto tutto questo ? E cioè una sepsi multiorgano di questa portata ? La colchicina aggiunta successivamente non ha sortito nulla ?
[#21] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
uso della Colimicina • Bisogna utilizzare la nuova posologia con alte dosi di Colimicina altrimenti HPC, Acineto e Ps2udomonas diventano resistenti anche alla colistina • Dose di carico: 3,5 x peso in Kgx 2 x 30.000 = Unità di colistina colistemetato • Dose di mantenimento: 3,5 x (1,5 x clearance della creatinina) + 30 x 30.000 = Unità di colistina colistemetato da suddividere in 2 o 3 somministrazioni al dì • 3,5 mcg/ml sono il livello ematico di colimicina base da raggiungere nel sangue (dosaggio di non facile allestimento e messa a punto) • In associazione a meropenem o imipenem, rifampicina e/o rifampicin........MIA MADRE DI 80 KG CIRCA È STATA TRATTATA CON 4.500.000 UNITÀ DI COLISTINA , QUINDI COMPLETAMENTE SBALLATO IL DOSAGGIO , PER QUESTO MOTIVO SI È ISTAURATA UNANTIBIOTICORESISTENZA. GRAZIE ALLINFETTIVOLOGO E AGLI INFERMIERI DELL'OSPEDALE RIUNITI DI REGGIO CALABRIA CHE HANNO DETERMINATO LE ATTUALI CONDIZIONI DI MIA MADRE ....
[#22] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
speriamo che tutto si concluda per il meglio.
Nel caso, sempre che le cartelle cliniche non vengano manomesse, potrà aprire un procedimento contro la ASL e contro i medici che a suo dire hanno ridotto sua madre in fin di vita.
Ma questo comporterà che il Procuratore della Repubblica sicuramente disporrà l'autopsia sul corpo , se malauguratamente dovesse morire, che lei avrà bisogno di un Medico Legale di parte con attributi di un toro e di un avvocato esperto in casi di malasanità.
Se si sente pronto, sperando che non ce ne sia bisogno, proceda pure: non le restituirà sua madre ma chi ha sbagliato dovrà rispondere dei prorpi errori.

Carissimi saluti,
Dott. Caldarola.
[#23] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
Dottore mi creda , da quando mia madre è entrata in rianimazione io è più tranquillo......vederla dentro quella cpap soffrivo, la notte non dormivo più di 2 ore , vederla respirare a stento e in stato di coscienza per me era una pugnalata nel cuore........la cpap è la cosa più orribile che hanno potuto inventare. Adesso è intubata e sedata , mi sembra che soffra di meno. Stamani anestesista mi ha riferito che la diuresi è leggermente migliorata , le transaminasi sono scese da 500 a 250, ed è apiretica da 2 gg........spero in dio
Buonasera
[#24] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
spero anche io con lei!!!!
Cordialità
[#25] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
Mia madre Non ce più dalle 2 di stamattina dottore. Arresto cardiaco . Cosi mi è stato riferito dall'anestesista . Adesso è in camera mortuaria dell'ospedale gonfia di liquidi .......una tragedia per me
[#26] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Sono veramente affranto.
E le sono sinceramente vicino.
Altro non aggiungo perchè in queste situazioni le parole non servono.

Abbia il mio cordoglio,
Vincenzo Caldarola.
[#27] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
Alcuni medici e pseudoprimari dell'ospedale riuniti di Reggio Calabria hanno ucciso mia madre e hanno ucciso anche me. Dovrebbero chiudere immediatamente questo scempio criminale........
[#28] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
Dottore ,
In quest'ospedale non sanno distinguere un edema polmonare da uno shock settico......è vergognoso, mia madre bombardata di lasix senza che ci fosse uno scompenso cardiaco certificato. Mi vergogno di lavorare in Calabria e soprattutto in questo mattatoio. . . . Mia madre non c'è più ,e non me la torneranno certamente loro, hanno solo accelerato la sua morte, che poteva avvenire in circostanze prognosticamente diverse...ho approfondito la morte da shock scettico da pseudomonas e certamente non doveva andare così , morire con un arresto cardiaco e sinonimo di incompetenza anche anestesiologica , perché il carico di liquidi evidentemente non era omeostaticamente bilanciato.......ringrazio gli ospedali riuniti di Reggio Calabria per aver ucciso per l'ennesima volta un essere umano senza remore e con unincompetenza dettata da servilismi e assunzioni politiche.....grazie