Utente 956XXX
Sin dalla primissima infanzia ho sempre sofferto di dermatiti ed eczemi localizzati inizialmente sul viso (angoli della bocca, palpebre, angoli degli occhi) poi estesisi alla superficie flessoria delle braccia (zona opposta al gomito) e delle gambe (zona opposta la ginocchio), poi di nuovo distesasi all’interno coscia, ai polpacci alle dita di mani e piedi. Tuttora (ho 22 anni) persistono queste manifestazioni; si alternano periodi di quasi completa risoluzione con periodi di sfogo acuto.
Le cure prescrittemi hanno sempre previsto creme a base di cortisone (ultima della serie LOCOIDON) che mi hanno sì dato miglioramenti ma mai la risoluzione completa, anzi, a lungo andare mi hanno causato piccole lesioni/cicatrici nelle zone trattate.
Attualmente, il mio problema consiste in una persistente manifestazione cutanea infiammatoria localizzata tra le dita delle mani che in un primo momento si presenta come eritematosa con vescicole essudative, passando poi a chiazze untuose e giallastre per arrivare sino alla desquamazione ed alla totale secchezza della pelle che si ‘taglia’.
A conti fatti immagino di avere un ‘eczema costituzionale’, rassegnata, vorrei cortesemente sapere da Voi:
- Come trattare le dermatite alle dita delle mani?
- Come trattare le lesioni permanenti sulla pelle delle gambe (interno coscia e polpacci)?
- A quali esami/cure sottopormi nuovamente per cercare una risoluzione completa (sempre che sia possibile)?

RingraziandoVi anticipatamente, cordialmente saluto

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Gentile Signora,
E' possibile che il suo problema alle mani non sia direttamente imputabile alla Dermatite atopica; non esiti a rivolgersi presso un centro di Dermatologia allergologica per valutare le alternative diagnostiche in senso allergologico (soprattutto mediante patch test)
Cari Saluti.
Dott. Luigi Laino
Dermatologo e Venereologo, Roma