Utente 428XXX
Salve a tutti, scrivo per avere un'ulteriore consulto e confronto sulla mia situazione. Ho quasi 40 anni, nel 2003 mi è stato riscontrato un varicocele di 2 grado, a SX. Dopo aver fatto spermiogramma, spermiocultura e tutti gli esami del caso l'andrologo che mi seguiva aveva sconsigliato l'intervento.
Dopo un bel po' di anni senza controlli quest'anno ho rifatto lo spermiogramma e i risultati sono questi:

Volume: 1,6 ml
Coaugulazione: Presente
Viscosità: Normale
Liquefazione:
P.H. 7.2
Cellule rotonde: 5 miliomi
Cellule immature: Numerose
Leucociti: 4 milioni
Emazie: Assenti
Cellule epiteiali: Presenti
Agglutinati: Aspecifici
Concentrazione spermatozoi: 60.000.000
Totale spermatozoi: 90.000.000
Motilità dopo 60'.
Progressiva rapida: 5%
Progressiva lenta 30%
Debole o in situ: 30%
Immobili: 35%
Morfologia:
Forme normali: 1%
Forme abnormi: 99%
Anomalie testa : 64%
Tratto intermendio e coda: 0%
Testa, tratto intermedio e coda: 35%

L'andrologo che mi segue al momento ha detto di iniziare con l'intervento al varicocele, ma che molto probabilmente non sarà risolutivo del mio problema di teratospermia. Tornato a casa cominciano i dubbi e tutte le domande a cui vorresti delle risposte.
C'è una soluzione per migliorare la morfologia e la motilità degli spermatozoi?
Se l'intervento non è risolutivo, è lo stesso necessario?
Non conviene fare prima un'ulteriore spermiogramma magari con coltura? O quali altri esami dovrei fare?
Il varicocele è la causa scatenante delle forme anomale? Perché allora l'operazione non dovrebbe migliorare i risultati allora?
Visto che il varicocele è lieve non potrebbero essere altre le cause? Ho avuto in passato anche una condilomatosi al pene, può aver influito?
Io vorrei fare un nuovo spermiogramma in un altro laboratorio e sentire il consulto di un altro andrologo. Io sono a Milano, potreste consigliarmi un collega anche privato per un consulto, e una buona struttura pubblica per gli esami e l'intervento al varicocele?
Mi scuso per le numerose domande e grazie a tutti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

non metta il carro davanti ai buoi, se dubbi sulla diagnosi ricevuta bene sentire in diretta una seconda "campana".

Nel frattempo, se desidera avere informazioni più dettagliate su questo particolare ma complesso tema andrologico, le consiglio di consultare anche l’articolo da me pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/388-varicocele-fare-problemi.html

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 428XXX

Iscritto dal 2016
Grazie mille per la risposta, dr. Beretta.
Di dubbi ne ho tanti, insieme al rammarico di aver trascurato per troppo tempo il problema. Pensavo che i problemi di infertilità legati al varicocele sarebbero semplicemente spariti dopo l'intervento. Invece mi pare di capire che non è proprio così semplice.
Prima di intervenire consulterò comunque anche un altro andrologo e farò un altro spermiogramma.
Intanto, ancora grazie.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene!