Utente 428XXX
Salve, è da un mesetto circa che mi sono sorti dei strani e invalidanti sintomi, al momento che mi vengono, e non riesco proprio a capire cosa siano.
C'è da dire che soffro di asma bronchiale da quando son piccola e fino a qualche settimana fa fumavo anche venti sigarette al giorno, però non mi è mai successo nulla.
Il tutto è iniziato dopo un brutto raffreddore che ho preso, con tosse grassa febbre costante e dolori articolari.
Finito ciò però mi sono rimasti dei sintomi differenti, ossia di punto in bianco inizia a mancarmi il fiato e sento come se avessi un qualcosa in gola che quando provo a deglutire faccio fatica.
Il cuore sembra essere costantemente sotto sforzo poiché sento il suo battito sempre troppo accelerato, delle volte ho dei giramenti di testa e in quel momenti ho uno stato d'ansia più tosto elevato anche se cerco comunque di mantenere la calma.
Non credo siano comunque attacchi di panico o di ansia poiché i miei sintomi durano troppo, dai venti minuti fino a durare una o due ore.
In ogni caso spero che qualcuno mi risponda e sappia in grandi linee farmi capire che visite dovrei fare.
Grazie per l'ascolto, e per l'eventuale aiuto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Certo se ha fumato venti sigarette al giorno a 19 anni non si meravigli di avere affanno.
spero che abbia definitivamente smesso perche come sa bene sarebbe ad elevato rischio di infarto, ictus, morte improvvisa e cancro.
detto questo é possibile che lei abbia un disturbo d ansia sia per il tipo di sintomi che per la loro durata.
Il suo medico tuttavja, awcoltandole il torace potra escludere patologie polmonari e verificare la sua frequenza cardiaca

arrivederci

cecchini