pene  
 
Utente 428XXX
Buongiorno dottori, sono un ragazzo di 23 anni, ancora vergine, e ho sempre avuto un pene di forma un po' particolare: in aggiunta alla fimosi serrata, che mi farò operare a breve, il mio pene, in erezione, si protende dritto per circa 5cm, per poi curvare verso il basso per i restanti 12, quindi il mio prepuzio punta dritto verso il suolo, formando un angolo di circa 60 gradi rispetto a come dovrebbe essere se fosse, aappunto, parallelo al suolo. Aggiungo che questa condizione non mi provoca dolore, solo un forte imbarazzo, e ho paura di fallire la penetrazione, o, peggio ancora, di perdere centimetri con una ipotetica operazione. Come dovrei muovermi, dunque? Aspettare il rapporto sessuale, o agire d'anticipo?

Grazie in anticipo peer le cordiali risposte

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

bene, prima di decidere una qualsiasi strategia chirurgica, anche una semplice circoncisione, capire la sua reale situazione clinica; cosa dice il suo andrologo di fiducia che sicuramente ha valutato il suo problema anatomico in diretta?

Detto questo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questo problema, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sempre sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/227-pene-curvo-valuta-fa.html

Un cordiale saluto.


[#2] dopo  
Utente 428XXX

Iscritto dal 2016
Grazie per la celere risposta! Ho consultato circa due mesi fa un andrologo, che mi ha appunto confermato la presenza di fimosi serrata da operare, e al quale ho anche posto il problema della curvatura, ma senza una analisi del mio pene in erezione: mi ha mostrato delle foto di confronto, e quando gli indicai la foto che più si avvicinava alla mia condizione, mi ha detto che teoricamente sarebbe statta necessaria una operazione, ma che si poteva anche aspettare il primo rapporto, e vedere come andavano le cose. Una cosa che ci tengo a sottolineare è che il mio pene non è "bloccato" nella sua curvatura: potrei benissimo, mi scusi la volgarità, raddrizzarlo con le mani: una volta "inserito" dovrebbe seguire la forma della vagina. Il mio andrologo insomma, invece di chiarirmi le cose, mi ha spaventato ancora di più, dicendomi che forse sarebbe stato impossibile penetrate. Cioè, non vedo come sia impossibile..
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

vista la sua fimosi serrata e quindi senza pericoli di episodi di parafimosi in erezione, bene forse prima provare ad avere un rapporto sessuale di tipo penetrativo.

Se ci sono poi problemi allora si procede alla correzione chirurgica dell'incurvamento che generalmente, cioè quasi sempre, prevede anche una circoncisione preliminare.

Risenta ora in diretta il suo andrologo di riferimento.

Ancora un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 428XXX

Iscritto dal 2016
Grazie mille per le sue risposte!