Utente 415XXX
Salve,
sono una donna di 43 anni, da circa un anno soffro di ipertensione con valori costanti all'incirca di 135 / 94 e frequenza 88. Inizialmente i valori erano superiori (180/107) la causa è di tipo nervoso (riguarda il mio modo di vedere e reagire rispetto a certi eventi). Il cardiologo mi diede il teraxans. Presto si abbassò e iniziai a prenderlo in modo sporadico, fino a che un giorno si abbassò di troppo, circa 70/55. Sospesi. Dopo tempo il problema è riapparso con i valori attuali 135/94. Il cardiologo mi ha quindi prescritto il lobivon, dopo circa 15 giorni si è normalizzata prendendo mezza cp. Da poco ho scoperto che le perle di olio di pesce hanno un buon effetto sulla pressione, vi chiedo se nel mio caso possono essere efficaci da sole o insieme al farmaco. Aggiungo che ho una mutazione per il fattore G Il per la protrombina cosa che mi ha causato due aborti in un anno. La ginecologa che mi segue mi ha detto che il problema si risolve prendendo la cardioaspirina durante la gestazione. Avendo letto che lè perle di olio di pesce hanno un effetto vasodilatatore, volevo sapere se in gravidanza le posso usare al posto della cardioaspirina o insieme a questa o se, al contrario, sono controindicate. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Gli acidi grassi 0mega 3 hanno un effetto anti aggregante ma non come quello dell aspirina che è. Ontroindicata in gravidanza. Così come lo è per altri versi il beta bloccante che sta assumendo

Arrivederci

Cecchini