Utente 428XXX
Salve, sono una ragazza di 24 anni ed è da quando ne ho 14 che soffro di alopecia androgenetica.
In questi anni ho visto la mia testa diventare sempre più vuota e i capelli rimasti assottigliarsi, sfibrarsi ogni giorno di più.
Ho fatto numerose cure: anticoncezionale+androcur, solo anticoncezionale e sempre minoxidil e integratori vari.
Sebbene abbia seguito le cure con costanza, l'unica cosa che queste mi hanno lasciato, sono gli effetti collaterali.
Oggi non sono completamente calva, ma mi è impossibile coprire più di tanto! Insomma è abbastanza evidente che ho pochi capelli e quelli che ho sono in una condizione pessima. Detto molto onestamente, sono davvero STANCA di imbottirmi di farmaci che non mi danno risultati quanto meno discreti, perché sono ben consapevole del fatto che non posso certo aspettarmi miracoli.
L'ultima spiaggia a cui potermi aggrappare mi è sempre sembrata quella del TRAPIANTO. Ma anche su questo versante, nell'ultimo periodo i dubbi sono aumentati sempre di più. Ci sono stati dottori che mi hanno detto di non ricorre al trapianto al momento, altri che mi hanno detto che la zona da coprire è troppo grande per poter aver un risutato soddisfacente. E poi io stessa, credo che i risultati che potrei ottenere non mi renderebbero soddisfatta, in quanto, probabilmente, non riuscirei a "coprire bene" la vasta zona vuota e poi i capelli che ho in questo stato orribile, rimarrebbero comunque tali.
Arriviamo, dunque, al motivo principale per cui vi ho scritto! Negli ultimi mesi sono venuta a conoscenza dell'esistenza delle protesi tricologiche. Quando parlo di protesi, mi riferisco a quelle di ultima generazione(anche se credo esistano ormai da molto tempo) con cui è possibile andare a mare, palestra e tutte le cose che si potrebbero immaginare. Ovviamente hanno una mautenzione più o meno mensile. Il fai da te in queste cos mi spaventa ed è per questo che ho deciso di rivolgermi ad un centro specializzato nel settore e con molte sedi in Italia. Qui mi hanno spiegato di cosa si tratta e dopo un'accurata visita tricologica mi hanno detto che loro creerebbero una protesi da posizionare lì dove mancano i capelli, integrandola con quelli che già ho! Quello che desidero chiedere a voi, aspettandomi delle risposte oneste e obiettive, è se questo genere di soluzione sia dannosa o meno, ovvero se rischio di peggiorare la mia situazione e di perdere competamente i capelli che ho (mi è stato detto che dove dovrò metterla, i capelli devono essere rasati). Mi è stato detto che nei mesi che precedono la creazione della protesi è previsto un trattamento con la LOW LEVEL LASER THERAPY che no fa riscrescere i capelli, ma dovrebbe migliorare lo stato di quelli che ho in testa (vi chiedo delucidazioni anche su questo genere di trattamento). Ho mille dubbi e paure e vi chiedo di elencarmi gli eventuali CONTRO che una cosa del genere potrebbe causarmi da un punto di vista medico.
Attendo con ansia le vostre risposte.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
Attualmente quelle protesi tricologiche moderme sono considerati presidi medici , e godono di agevolazioni fiscali. Effettivamente sono leggere e facilmente portabili , con buone doti di aderenza.
Chiaramente un minimo di occlusivita ce l'hanno,e necessita di norma la rasatura. Ma nel complesso possono essere una buona soluzione estetica quando altre terapie hanno fallito, o nella attesa di nuove terapie.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 428XXX

Iscritto dal 2016
Gentile Dottor Griselli,
la ringrazio per la sua risposta.
Da molto tempo spero in nuove terapie che riescano a far raggiungere risultati soddisfacenti e, onestamente, un po' le speranze le ho perse. E' anche vero, però, che la medicina è sempre in continua evoluzione, quindi chissà.
Al momento mi accontenterò delle soluzioni attualmente possibili.
Cordiali saluti.