acne  
 
Utente 402XXX
Gentili dottori
Ho 25 anni e da più di 10 soffro di acne (oltre che sul viso, dove si concentra in particolare attorno alla bocca, zona sempre dolorante e infiammata, anche sul petto e sulla schiena) che si è manifestata in modo più o meno grave nel corso di tutto questi anni, che mi sta lasciando molte cicatrici e che è stata secondo me molto sottovalutata dai molto dermatologi da cui mi sono recata: mi hanno per lo più prescritto creme e integratori che non hanno avuto quasi alcun risultato. Solo airol lozione topica applicata una volta a settimana mi da qualche risultato, ma (nonostante io la usi da più di un anno) se la smetto anche solo per una settimana mi ritorna tutto, e poi vado sempre in giro spellata come un rettile durante la muta. Mi sono la scorsa settimana recata da un nuovo dermatologo raccontandogli tutta la mia storia e lui mi ha prescritto subito minocin 100 per 10 giorni al mese per 4/5 mesi (deciderà poi al controllo se prolungarlo), glicosal lozione da mettere la sera e una leggera crema idratante la mattina. Nel frattempo bere molta acqua. Dopo una mia domanda, mi ha detto che non è necessario che io faccia prima alcun tipo di esame del sangue. Ho però dimenticato di dirgli che da poco tempo prendo tutti i giorni laroxyl e rivotril (prescritti da un neurologo d'accordo con un maxillo facciale) in gocce per dei problemi di nevralgia facciale cronica dovuti a miei difetti strutturali (ho una marcata deformazione di tutta la colonna che mi da vari problemi a tutto il corpo e dolori soprattutto facciali). La domanda che vorrei porvi è dunque: ci sono interazioni tra questi farmaci? non vorrei smettere di prendere le gocce perchè, dopo tanti farmaci senza risultati, queste finalmente mi sembra mi stiano aiutando abbastanza. Inoltre sareste d'accordo con questa cura? So che è una brutta domanda da porre perchè in un certo modo mette in dubbio la capacità del dermatologo che me la ha prescritta, vi assicuro che non è mia intenzione perchè mi fido dei medici ma purtroppo mi sono recata da tanti dottori che mi hanno prescritto di tutto e così sono un po' sul chi va là, visto che prendo altri farmaci non vorrei iniziare un antibiotico a caso. Vi ringrazio per qualsiasi consiglio potrete darmi e per il vostro tempo!
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

occupandomi da più di 15 anni di acne posso dirle con molta serenità che questa malattia deve prevedere ad oggi una terapia PERSONALIZZATA di tipo clinico: ciò vuol dire che non essite una terapia standard per tutti ma una terapia che varia:

1. in base al tipo di acne
2. al grado di severità
3. alle connessioni con altre situazioni internistiche (soprattutto nella donna)

in seguito si può instaurare una terapia strumentale di 2 tipi:

a. volta ad eliminare le cicatrici infiammatorie
b. volta ad eliminare le cicatrici atrofiche

Nel primo caso, consiglio la Luce Pulsata dermatologica ad alta intensità (ad oggi possibile anche in associazione a radiofrequenza) e nel secondo il laser frazionato a CO2

Spero di aver chiarito questi aspetti

Cari saluti

Dr Laino
www.latuapelle.it