Utente 889XXX
egregi dottori, vi scrivo per chiedervi un consiglio che possa essermi di aiuto nella situazione in cui mi trovo. da anni ormai soffro di vertigini che condizionano la mia vita al punto che non posso abbassare la testa per leggere da un quaderno o scegliere la frutta dal banco. Mi muovo come un robot per paura di perdre l'equilibrioe così via. Sono stata dall'otorino che dalle analisi fatte, notando un nistagmo mi ha sottoposta a manovra liberatoria che sulle prime mi ha effettivamente liberato dagli episodi di vertigine acuta che mi costringevano a letto immobile; ma al ripresentarsi dei sintomo , lA MANOVRA NON HA PIù AVUTO EFFETTO. dEVO PRECISARE CHE IN SEGUITO AD EPISODI FREQUENTI DI CEFALEA ACUTA ACCOMPAGNATA DA VOMITO INSORGENTE DURANTE IL SONNO, MI SONO SOTTOPOSTA A TAC E RMN CON MDC DALLE QUALI SI EVINCE CHE SONO PORTATRICE DI MENINGIOMA PAROSOSTANTE IN SEDE FRONTALE DESTRA (2,5 CM). iNOLTRE SONO STATA OPERATA A GIUGNO DI ADENOMA PLEOMORFO ALLA PAROTIDE DESTRA. PUòL TUTTO QUESTO ESSERE IN RELAZIONE?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Marcelli
40% attività
4% attualità
16% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
la vertigine posizionale viene trattata con manovra liberatoria che, però, a volte può non essere immediatamente efficace. E questo perchè, ad esempio, gli otoconi (cristalli di ossalato di calcio) hanno formato un ammasso troppo grande che non è possibile allontanare oppure perché l'ammasso stesso si è incollato alla cupola (struttura gelatinosa presente nei canali semicircolari) (per approfondimento, veda l'articolo sulla vertigine posizionale http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=47268).
In tal caso, si eseguono particolari esercizi che il suo ORL le consiglierà.
L'adenoma non ha alcun ruolo. La posizione del meningioma non può aver alcun ruolo nella vertigine posizionale.
Le vertigini di cui soffre adesso sono simili alle vertigini trattate con la manovra? Le ricordo infatti che la cefalea di tipo emicranico è spesso responsabile di vertigini e pertanto sarebbe importante che lei ne chiarisse le caratteristiche.
Infine: è stata sottoposta ad esame audiometrico?
Saluti
[#2] dopo  
Utente 889XXX

Iscritto dal 2008
gentile dottore la ringrazio per la risposta; in effetti le vertigini trattate con la manovra erano diverse da quelle di cui soffro ora(infatti oltre a non poter muovere la testa in laterale come sempre, non posso abbassarla senza provocare perdita di equilibrio).Altro fatto strano che mi sta capitando ultimamente è appunto la difficoltà a mantenere una postura stabile (è come se senza accorgemene perdessi l'equilibrio mentre cammino). Le prove audiometriche le ho fatte anni fa all'insorgere dei sintomi, ma non hanno evidenziato problemi.La cefalea mi prende durante il sonno, alla fronte ed è un dato costante: se riesco ad alzarmi dal letto prima che si acuisca, bene, altrimenti passo le giornate a letto con dolore e vomito. ringraziandola antic. resto in attesa di sua cortese risposta
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Marcelli
40% attività
4% attualità
16% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
sarebbe il caso di sottoporsi nuovamente ad esame vestibolare ed esame audiometrico.
Senza dubbio l'emicrania può avere un ruolo nei suoi disturbi e sarebbe il caso di provare, d'accordo con il suo neurologo, un trattamento preventivo.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 889XXX

Iscritto dal 2008
la ringrazio per la sua disponibilità e comincerò senz'altro il giro di visite. cordialità