Utente 361XXX
Salve dottori, sono più di due anni che un'infiammazione alla prostata, causata probabilmente da un'infezione, mi sta massacra. Fastidio da seduto, disturbi continui, pesantezza, per fortuna i bruciori non più o saltuariamente. A volte anche lungo la gamba sinistra, sensibile ogni volta che batto con il piede il dolore mi sale fino alla parte pubica come se fosse la sorgente del disturbo. Tutto questo nelle fasi di riacutizzazione, che durano dai 10 giorni fino a un mese o due. Non so come venirne fuori, sono stato da 3 urologi e un osteopata ma niente è cambiato nonostante i mesi di cura con antibiotici e integratori. Sembra che con il freddo il dolore si accentui. Faccio una vita regolare, mangio sano, svolgo un lavoro che mi permette di mobilitarmi e faccio anche sport come il karate!
Secondo voi quest'ultimo è sconsigliato per le mie problematiche !?
Inoltre ho speranza di guarire oppure ci dovrò convivere? Per lo meno un modo per alleviare i sintomi. È snervante, mi sta proprio condizionando la vita.
Vi ringrazio in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

non cerchi colpevoli inesistenti, il Karate, come qualsiasi altra attività sportiva, non può che giovarle.

Cerchi di non drammatizzare troppo il suo attuale problema clinico e, se poi desidera avere altre notizie più dettagliate su tali problematiche urologiche ed andrologiche a livello della ghiandola prostatica, le consiglio di consultare o riconsultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli, pubblicati sempre sul nostro sito, visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/1784-prostatiti-croniche-attuali-considerazioni-diagnostiche-terapeutiche.html

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/200-malattie-prostata-stili-vita-prevenzione-nuove-indagini.html

http://www.medicitalia.it/salute/urologia/7-prostata.html

Un cordiale saluto.

[#2] dopo  
Utente 361XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio Dr.Beretta, ultimamente ho avuto il pensiero di abbandonare l' attività sportiva perchè secondo alcuni dottori la ritengono poco adatta ai miei problemi.
Io non so come fare, mi piace molto e la uso anche come sfogo per liberarmi da ansie e preoccupazioni.
La mia sentimentale e sessuale è condizionata molto ed è veramente difficile scollegare il cervello dai pensieri che mi affliggono .
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Coraggio!
[#4] dopo  
Utente 361XXX

Iscritto dal 2014
Lei mi consiglia di rifare gli esami colturali? oramai è più di un anno che non li faccio, l'unico esame dove ho avuto presenza batterica è stato il tampone(E.Coli), gli altri negativi.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Risenta ora il suo urologo di fiducia e, se anche da lui consigliato. ripeta eventualmente la valutazione colturale.

Ancora un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Utente 361XXX

Iscritto dal 2014
Dottore mi potrebbe dire anche come mai è così difficile curare questa patologia? quanto può incidere l'aspetto mentale nel combatterla?

[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gli aspetti psicologici in queste situazioni cliniche sono sempre fattori importanti da tenere quindi presenti.