Utente 167XXX
Buongiorno,uomo di anni 53,ho eseguito rx colonna cervicale(2 proezioni) e dorsale (2 proezioni) nel mese di agosto di cui riporto il referto
"Sostanzialmente in asse il rachide cervico dorsale nei piani frontali.
Vistose deformità osteofitarie margino somatiche anteriori in corrispondenza dei metameri
medio dorsali e dorsali caudali per spondilosi.
Non dismorfismi transizionali.
Spazi discali di ampie"
A novembre ho eseguito una tac senza contrasto colonna cervicale -dorsale dove si evidenziava esito di frattura stabilizzata della D7
Vorrei capire come mai nel primo esame non si è evidenziata la frattura.
Grazie
Distinti saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof. Paolo Campioni
24% attività
16% attualità
12% socialità
FERRARA (FE)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2010
Una frattura composta di un metamero dorsale è molto rara e difficilmente riconoscibile all'esame radiologico standard. Per tale motivo, probabilmente perdurando la sua sintomatologia, le è stato consigliato di integrare l'esame radiologico con un esame TC che permette di vedere con più accuratezza la struttura vertebrale ed evidenziare anche gli esiti già consolidati (cioè guariti) di pregresse fratture. Alcune volte, con fratture particolarmente complesse, neppure l'esame TC evidenzia il danno ed occorre ricorrere alla risonanza magnetica.
[#2] dopo  
Utente 167XXX

Iscritto dal 2006
Buongiorno,grazie per la risposta,volevo chiederle visto che non ho avuti traumi recenti protrebbe essere una frattura spontanea visto che la reumatologa dopo aver visionato RX e TAC sospetta la sindrome di DISH.
Riporto referto tac
"TC COLONNA LOMBO-SACRALE SENZA MDC
TC COLONNA DORSALE SENZA MDC
TC COLONNA CERVICALE SENZA MDC
Nel tratto cervicale sono evidenti limitate alterazioni artrosiche a prevalente relativi interessamento uncale. con i limiti alla metodica utilizzata non si identificano immagini di ernie o protrusioni discali.
Nel tratto dorsale si rilevano esiti stabilizzati difrattura della limitante somatica superiore della D7, lievemente depressa e cuneizzata senza peraltro alterazioni del muro posteriore. Non si identiflcano immagini di ernie o protrusioni.
Al passaggio dorso-lombare e evidente estesa calcificazione del legamento longitudinale anteriore.
Nel tratto lombare si segnalano protrusioni discali in L3 - L4 ad L4 - Ls con lieve impronta ad ampio raggio sul sacco durale' sono evidenti distanzali interspinosi in sede a tali livelli. ll canale vertebrale osseo conserva ampiezza nei limiti. Non si identificano nel complesso immagini di lesioni osteo-distruttive."
Grazie
[#3] dopo  
Prof. Paolo Campioni
24% attività
16% attualità
12% socialità
FERRARA (FE)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2010
Un esito di frattura non è databile. Può aver avuto un trauma da pochi mesi a molti anni. Se dispone di esami radiologici precedenti allora è possibile tentare una eventuale datazione dell'evento. Senza dubbio una frattura vertebrale difficilmente passa inosservata e quindi provi a ricordare quando ha avuto crisi dolorose a livello toracico intermedio. Altrimenti l'ipotesi di un crollo spontaneo può essere verosimile ma vanno comunque indagate le ragioni
[#4] dopo  
Utente 167XXX

Iscritto dal 2006
Grazie.