Utente 886XXX
Gentili dottori vorrei avere su consiglio sulla mia situazione.
Circa 2 settimane fa mi sono recato da un dermatologo per un’acne che ormai ho da 3 anni, anche se ultimamente è peggiorata.
Il dermatologo mi ha detto che si tratta di acne nodulo cistica, e mi ha fissato una cura con Roaccutan 10mg mattino e sera per 1 mese mentre per il secondo mese passare a 20 mg mattino e sera, successivamente pensa di aumentare o diminuire la dose in base ai risultati ( la cura dovrebbe durare 4 mesi).
Ora il problema è che ho letto che il roaccutan porta problemi soprattutto alle labbra, e io ci soffro già.
Da circa un anno infatti ( nel corso del quale non ho fatto cure di alcun tipo ) mi capita di avere le labbra spaccate e che spellano e di sentirle spesso infiammate , in seguito a questo mi capita gia’ ora di far uso ( anche se in modo sporadico) di burro cacao.
Il mio medico curante ( che in una occasione mi ha dovuto dare anche una pomata a base cortisonica proprio per le labbra che mi si erano spaccate tanto da sanguinare ) mi ha detto di lascia perdere , perché il roaccutan potrebbe causare danni .
Parlando con il dermatologo ( il quale mi aveva già dato tutte le creme idratanti necessarie per la cura, tra cui proprio quella delle labbra ) mi ha detto di non preoccuparmi e di applicare la crema per le labbra e stare tranquillo.
Ora vi chiedo, in base alle vostre conoscenze in un soggetto come me che gia’ soffre di secchezza delle labbra è meglio evitare, oppure con una buona crema è tutto sotto controllo ?
Se è meglio evitare, esistono alternative al roaccutan meno “ pesanti “
Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
La terapia specifica per le labbra è sufficiente a migliorare la situazione e certo il sintomo non può essere motivo di sospensione della teapia: la scelta comunque rimane al dermatologo e al proprio paziente.

cari saluti