Utente 426XXX
Buongiorno gentili dottori.... premetto che sono una persona molto ansiosa... e forse anche ipocondriaca... da qualche giorno ho un dolore al tatto all'ultima costola destra appena vicino lo sterno... solo al tatto come se ci fosse un livido.... Non mi fa male né se mi muovo né se tossisco... sono reduce da una colecistectomia laparoscopica da quasi un paio di mesi e ho fatto anche un eco di controllo proprio ieri, perché pensavo fosse il fegato, invece tutto a posto.... Ma perché questo dolore? Sto immaginando tutti i più brutti mali... ufff. Grazie per l'attenzione e per la vostra eventuale risposta.
[#1] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda
28% attività
20% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile signore il dolore si accentua se si da un pizzicotto (debole) a destra e confronta la sensazione con un pizzicotto dato nello stesso punto a sinistra? Se si è segno che è presente una iperlagesia cutanea , ovvero un aumento della sensibilità dolorifico/termica sulla pelle dovuta ad una nevrite come effetto di una infiammazione al nervo intercostale corrispondente. La causa può essere varia. può migliorare se mette al di sopra della zona dei cerotti di TRANSACT, cambiandoli ogni 12 ore fino a scomparsa del disturbo. Mi dia notizie. cari saluti
[#2] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2016
Gentile Dottore la ringrazio per la sua risposta... proverò con i cerotti e speriamo che passi.... grazie mille
[#3] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2016
Buongiorno dottore... la aggiorno.. ho provato i cerotti, sembra che mi passa invece no, il dolore c'è sempre... anzi è uguale anche a sinistra.... sempre però solo se mi tocco. Aspetto una sua risposta grazie
[#4] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda
28% attività
20% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile signora a due mesi dalla avvento della sintomatologia, il fatto che non sia scomparso il dolore (forse solo attenuato) richiede una visita approfondita da parte e del suo medico per escludere patologie infiammatorie a carico della zona interessata. Per caso in quel punto è stato posizionato uno dei tubicini per fare la colecistectomia laparoscopica? Mi faccia sapere.
Cari saluti
Gerunda
[#5] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2016
Gentile dottore il mio medico non ci dà peso.... mi ha fatto la richiesta per la visita chirurgica e ha detto di vedere cosa dice il chirurgo.... il tubicino l hanno messo un po'più a destra... ma mi devo preoccupare? Ho un'ansia terribile..... e la visita ce l ho a fine mese
[#6] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda
28% attività
20% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile signora, è possibile che il dolore sia dovuto a qualche aderenza che si è fatta a livello del buchino, quando hanno tolto il tubicino. Comunque è bene che si faccia vedere dal chirurgo che la ha operata. Stia tranquilla perchè non è nulla di pericoloso o di brutto.
Cordiali saluti
Gerunda
[#7] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2016
Grazie dottore gentile come al solito. Buona giornata
[#8] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2016
Buongiorno dottore... ho fatto un'ecografia all'osso ma non è risultato niente.. la dottoressa però mi parlava di tumori delle ossa e di fare un rx... ho molta paura... quanto può essere possibile?
[#9] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda
28% attività
20% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile signora, non so su che base il suo medico parli di tumore osseo. Comunque siccome lui l'ha visitata segua il suo consiglio. Mi sembra molto strano, ma è bene che segua il suo consiglio. Mi faccia sapere comunque l'esito.
Cari saluti
Gerunda
[#10] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2016
Gentile dottore buongiorno... rx fatta e risultato negativo, ma il dolore c'è sempre... Non so proprio cosa fare o pensare...
[#11] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda
28% attività
20% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile signore io le consiglio di farsi vedere dal suo chirurgo, perchè una aderenza o una piccola ernia omentale potrebbero spiegare il suo dolore. S'altro canto non ci sono altri elementi che possano spiegare la sintomatologia. cari saluti
Gerunda
[#12] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2016
Ho appuntamento oggi dal chirurgo... le faccio sapere, grazie
[#13] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda
28% attività
20% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
grazie
gerunda
[#14] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2016
Allora dottore innanzitutto buongiorno... fatta ieri la visita chirurgica e il chirurgo ha detto che il dolore è compatibile o con un fatto infiammatorio della cartilagine costale oa una neurite intercostale.... ma non mi ha dato nessuna cura...
[#15] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda
28% attività
20% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile signore se la causa è una infiammazione alla cartilagine costale potrebbe essere utile un ciclo con Desametasone in compresse (se non soffre di ulcera). Per quanto riguarda la nevrite intercostale è da valutare da dove parte (colonna vertebrale) o è solo periferica. In questo caso i cerotti di TRANSACT o similari possono dare sollievo. E' da capire come è venuta fuori questa situazione.
O è legata al trauma chirurgico in qualche modo o ad uno sforzo fatto senza che se ne ricordi. Altro non saprei dirle.
Cordiali saluti
Gerunda
[#16] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2016
Grazie dottore per le vostre spiegazioni e la vostra disponibilità. Riproverò con i cerotti. Buona serata
[#17] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2016
Gentile dottore, mi scusi se torno a parlare di questo problema, ma ho il cervello che va a tremila.... questo dolore alle costole Non è che potrebbe essere collegato a qualcosa allo stomaco? Perché anche la bocca dello stomaco mi fa male sotto pressione... e più ci penso e più vado a vedere su Internet e più mi sento ansia e dolori... chiedo a lei perché ormai il mio medico mi guarda come se fossi pazza, e forse ha ragione. Grazie e mi scusi di nuovo
[#18] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda
28% attività
20% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile signora cerchi di spiegarmi per bene la sua sintomatologia. Se il dolore è solo su un punto ben definito del torace o si sposta verso destra o sinistra o dietro la schiena. Mi dica se quando si muove il dolore si accentua o diminuisce o non si modifica. Quando cammina peggiora? Quando è a letto e si sposta su un fianco o l'altro il dolore cambia ? Se si pizzica la pelle dove le fa male il dolore peggiora? cerchi di darmi più dettagli possibili in modo che io tenti di capire meglio. Cari saluti
Gerunda
gerunda.giorgioenrico@unimore.it.
[#19] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2016
Gentile dottore, il dolore è sull'ultima costola a destra, quasi attaccatura dello sterno.... mi fa male al tatto e se mi pizzico ildolore è lo stesso... Non aumenta. Mi fa male anche quando sto seduta e si schiaccia.... Non mi fa male quando cammino, né quando dormo..... ieri a furia di toccare ho sentito un dolore alla bocca dello stomaco e siccome ho avuto e ho ancora anche dei leggeri dolori alla parte alta della schiena che mi fa male anche quando muovo le braccia, che il mio medico cura come dolori di raffreddamento,ho pensato che fosse tutto collegato a qualche malattia dello stomaco...
[#20] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda
28% attività
20% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile signora il dolore è in mezzo allo sterno o sulla attaccatura della costa allo sterno? nel centro c'è una zona cartilaginea che si chiama appendice ensiforme che può far male e confondersi con il dolore allo stomaco. Però è una zona dura che dallo sterno si prolunga in basso per alcuni centimetri. Mi sappia dire
cari saluti
Gerunda
[#21] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2016
Buonasera dottore, le do alcuni aggiornamenti.... sono stata da un gastroenterologo perché da un po'di tempo oltre ai dolori che lei già conosce, ho avvertito anche un senso di pesantezza allo stomaco dopo aver mangiato qualsiasi cosa... è come se non riuscissi a digerire... il dottore mi ha parlato della sindrome post-colecistectomia, dando la colpa a questa cosa poter i miei disturbi e mi ha segnato il perdinonatural forte e il riopan... Non ho ancora cominciato la cura ma speriamo bene... Grazie per la vostra disponibilità
[#22] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda
28% attività
20% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile signore è possibile che lei soffra di una sindrome postcolecistectomia. Non conosco il farmaco Perido natural forte, che a quanto so è una medicina contro la nausea. Il riopan protegge dal reflusso duodeno gastrico e quindi può andare bene. Io se la diagnosi è corretta aggiungerei anche del Peridon compresse (una prima dei pasti), che è un farmaco per scaricare prima lo stomaco. In ogni modo segua le indicazioni del suo medico e valuti l'efficacia della terapia. In casi ci risentiamo. Cari saluti
gerunda
[#23] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio nuovamente dottore, buona serata
[#24] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda
28% attività
20% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
grazie
Gerunda
[#25] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2016
Gentile dottore buonasera. Mi permetto di scriverle per parlarle di un altro problema che ahimè è sopravvenuto da circa un mesetto.. dolore alla parte sinistra, parte dal collo e si irradia davanti fino al seno e dietro fino alla scapola.... sulla spalla sento un accavallamento di nervi o muscoli, e sto facendo dei massaggi che però non hanno nessun risultato... il mio medico suppone che sia la cervicale e mi ha segnato dei raggi che ho prenotato e farò la prossima settimana... può essere quello? Inoltre ho, sempre a sinistra, un lipoma in zona sovraclaveare... ma il mio medico Non ci da peso... ho preso anche il sirdalud e il seractil, ma niente... mi dà un suo parere? Grazie e buona serata