laser  
 
Utente 428XXX
Buongiorno dottori, vi espongo subito il mio problema: da sempre il mio pene presenta un'elevata quantità di papule perlacee, problema quasi esclusivamente estetico e psicologico a dire la verità. Questo fatto mi ha sempre creato imbarazzo e senso di inadeguatezza e quindi dopo almeno 10 anni di desiderio di risolvere questo problemino, ho deciso di rivolgermi a un dermatologo (sotto indicazione del mio medico di base...secondo me sarebbe stato rivolgermi a un andrologo, ma il medico di base ha insistito affinché mi rivolgessi a un dermatologo...mah!).

Il dermatologo mi ha conosciuto, visitato e "insieme" abbiamo deciso che, dato l'elevato numero di ppp sarebbero servite 3 sedute con ablazione mediante laser co2 frazionato per 15min a seduta. Sinceramente, essendo giovane ed avendo poca disponibilità economica, ho pensato davvero tanto se fosse effettivamente il caso di spendere tutti questi soldi (non indicherò la cifra, ma dal mio punto di vista di neo-laureato squattrinato sono molti), però il fatto che mi ha fatto propendere per l'intervento è stato il pensiero di avere finalmente un glande "normale".

Detto ciò...ho sostenuto pochi giorni fa il secondo intervento di rimozione, però devo dire che non sono molto contento del risultato. Mi spiego meglio, prima dell'intervento avevo guardato su google foto i classici "prima e dopo" dei vari interventi di rimozione di ppp, in cui il "prima" era un glande con molte papule perlacee, come è il mio e il "dopo" un glande liscio, sano e completamente normale. Mi ritrovo quindi in una fase di sconforto, perché, forse ingannato dalle immagini di google, credevo che dopo 2-3 sedute avrei avuto un netto miglioramento, ma purtroppo per me non è così.

La domanda è la seguente: dopo 2 sedute (a distanza di circa 1 mese l'una dall'altra) di ablazione con laser co2 frazionato x 15 min, è normale che il numero di ppp non sia diminuito notevolmente? Avrei già dovuto notare un glande "liscio, normale" oppure no?

Premetto che non voglio assolutamente accusare né il mio medico di base, né il mio dermatologo, solo capire se il percorso che sto seguendo è normale e non sto perdendo soldi inutilmente.

Grazie mille. :)

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

come da lei notato purtroppo queste problematiche non sempre vengono rapidamente risolte.

Tutte le indicazioni, chiaramente chirurgiche, per eliminarle (laser, crioterapia, utilizzo di elettrobisturi, curettage chirurgico ed altro) purtroppo hanno molti margini variabili di insuccesso.

Senta ora in diretta eventualmente anche il suo andrologo di riferimento.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 428XXX

Iscritto dal 2016
Grazie dott. Beretta per la celere risposta. Come molti miei coetanei non sono mai stato dall'andrologo. Fisserò una prima seduta di controllo al più presto.

Cordiali saluti.

M.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene!