Utente 418XXX
Buongiorno a tutti,

soffro di prostatite abatterica ed epididimite abatterica da circa 9 mesi, sto cercando di mangiare meglio da più di un mese seguendo una dieta delle intolleranze alimentari, ho eliminato alcuni alimenti irritanti quali caffè, birra, cioccolato etc., ma, la situazione non è ancora migliorata. Cerco di eiaculare il più regolarmente possibile (e quando non lo faccio l'infiammazione al testicolo e alla zona pelvica aumenta).
Ho letto su internet anche la possibilità dell'acido ialuronico per il trattamento della prostatite cronica abatterica. Qualcuno sa darmi indicazioni più precise in merito? Vorrei evitare serenoa repens in quanto ho letto che da problemi a livello erettivo.

Un saluto e grazie a tutti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Militello
48% attività
20% attualità
20% socialità
PONTECORVO (FR)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Salve , non demonizzerei la serenoa repens in maniera così categorica ( il sottoscritto anche la usa da ormai due anni senza nessun effetto collaterale, anzi).
Non ho mai usato nella terapia della prostatite l'acido ialuronico, che trova un buon impiego nella cistite interstiziale della donna
Un caro saluto
[#2] dopo  
Utente 418XXX

Iscritto dal 2016
Buonasera Dott. Militello,

prima di tutto La ringrazio molto per la sua risposta.

Quindi anche alla mia età (34 anni) la Serenoa Repens è indicata per la mia prostatite e per la mia epididimite abatteriche? Potrei trovarne giovamento?
Quale marca o integratore di Serenoa mi consiglierebbe di assumere?

Grazie nuovamente e un cordiale saluto
[#3] dopo  
Dr. Andrea Militello
48% attività
20% attualità
20% socialità
PONTECORVO (FR)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Si la assumerei senza nessun pregiudizio

purtroppo non possiamo dare indicazioni di altro genere sul portale , le chiedo scusa, ma verrei giustamente bannato nella risposta
[#4] dopo  
Utente 418XXX

Iscritto dal 2016
Grazie comunque e buon lavoro
[#5] dopo  
Dr. Andrea Militello
48% attività
20% attualità
20% socialità
PONTECORVO (FR)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Grazie
[#6] dopo  
Utente 418XXX

Iscritto dal 2016
Buongiorno dott.

non voglio metterLa in difficoltà, ma, un mio amico che ha sintomi simili ai miei mi ha consigliato l' integratore alimentare a base di Serenoa della Winter. E' un buon prodotto?

cordialmente
[#7] dopo  
Dr. Andrea Militello
48% attività
20% attualità
20% socialità
PONTECORVO (FR)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
perchè no ? basta che sia titolata a 320 mg
[#8] dopo  
Utente 418XXX

Iscritto dal 2016
Grazie mille dottore
[#9] dopo  
Utente 418XXX

Iscritto dal 2016
Buonasera dott.

giuro che è l'ultima volta che la stresso: nell'ultima sua risposta mi ha detto che l'importante è che la serenoa sia titolata a 320mg. Un paio di giorni fa il mio omeopata che mi segue per le intolleranze alimentari mi ha prescritto un prodotto erboristico in compresse a base di Epilobio, amido di mais, stigmata, serenoa repens, ortica, radix verga, cicoria, gramigna etc.dove la serenoa ha come tenore 200 mg, ma, la posologia è 2 cp a pranzo + 2 cp a cena. È troppo alta? Può dare effetti indesiderati spiacevoli?

Grazie e buona serata
[#10] dopo  
Dr. Andrea Militello
48% attività
20% attualità
20% socialità
PONTECORVO (FR)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
no va bene , non ci sono particolari problemi. Ma se parliamo di 800 mg di serenoa repens non andrei oltre il mese di trattamento
[#11] dopo  
Utente 418XXX

Iscritto dal 2016
Grazie mille, gentilissimo! Buona serata
[#12] dopo  
Dr. Andrea Militello
48% attività
20% attualità
20% socialità
PONTECORVO (FR)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
anche a te