Utente 429XXX
Assodato che l'intervento riparativo a seguito di rigurgito grave ++++.
In assenza di particolari patologie, e' meglio l'operazione tradizionale di sternotocotomia (concedendo un campo operatorio piu ampio al chirurgo) sopportando un recupero piu lento e lungo oppure l'operazione mininvasiva do torocotomia? ( sembra meno dolorosa e con recupero piu veloce in tempo).

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Se le dicessi che un approccio è superiore all'altro non direi la verità. Entrambi hanno svantaggi e vantaggi.

Quel che è certo è che, in presenza di lesioni valvolari complesse, dilatazione ventricolare, riduzione della frazione d'eiezione, l'approccio sternotomico è da preferire.

L'ntervento ha una durata minore (il cuore rimane "fermo" per un periodo più breve), e si ha la possibilità di una riparazione più accurata.

Lavoro nel Centro col più alto numero di riparazioni valvolari mitraliche in Italia e la nostra esperienza ci permette di scegliere l'approccio più adatto per ogni paziente.

Probabilmente, considerando la sua superficie corporea le consiglierei un approccio sternotomico.

Rimango a disposizione per qualsiasi chiarimento.

In bocca al lupo
GI
[#2] dopo  
Utente 429XXX

Iscritto dal 2016
Ringrazio per la chiarezza .... conferma l'idea che avrei maturato .... anche se ammetto che non e' facile da digerire.
Saluti