cisti  
 
Utente 376XXX
Salve!
Descrivo la situazione. Mia madre ha subito giovedì scorso un intervento volto all'asportazione di una cisti alla schiena situata nella zona sacrale. È stata dunque sottoposta ad anestesia totale.
Oggi ha cominciato ad avvertire un forte senso di nausea con annessi giramenti di testa. Premetto che lei soffre di vertigini e che ogni tanto le capitano questi sintomi ( circa una volta ogni 6 mesi). Lei è tornata l'altro ieri dall'ospedale e ora si sta sottoponendo a farmaci antidolorifici ed integratori.
Subito dopo l'operazione non é stata vittima dei comuni effetti indesiderati dovuti all'anestesia (quali vomiti, capogiri, nausea).
Mi chiedevo se il suo stato attutale fosse connesso all'anestesia totale e se questa può scatenare i suoi effetti anche a 5-6 giorni di distanza dall'intervento.
Ringrazio in anticipo chi mi risponderà

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
16% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Buongiorno. Non ritengo che questi sintomi siano da attribuirsi alla recente anestesia perchè solitamente li ritroviamo al momento del risveglio e nell'immediato post operatorio. Già dopo un giorno sono notevolmente ridotti se non addirittura scomparsi. Pertanto li attribuirei alla nota problematica sofferta da sua madre che in seguito all'intervento può essersi risvegliata. Sono state mai fatte a tal proposito delle indagini in merito per fare una diagnosi definitiva in relazione ai sintomi sofferti?
Cordiali saluti