Utente 366XXX
Buonasera Dottori,

con molta vergogna mi trovo a scrivervi per chiedervi un consulto. In un momento di foga con il mio compagno, questo ha iniziato a mordermi i glutei e farmi dei succhiotti per un periodo un pochino prolungato di tempo. Ad un certo punto però dal grande fastidio del dolore provato gli ho chiesto di smettere. Oggi mi ritrovo con una macchia rossa violacea sul quadrante superiore interno del gluteo destro e molto dolore a stare seduta (un pò di fastidio pure alla gamba, ma non so se sia correlato a questo). Leggendo qualche rimedio su internet mi sono imbattuta su notizie di persone decedute a causa dei succhiotti (in quel caso sul collo) che hanno danneggiato le arterie provocando un inctus.

Fatta questa premessa sono a chiedervi se nei glutei passano solo vene oppure anche arterie. Se il rischio di danneggiamento è reale a causa di un succhiotto. Se questo dolore è normale (perdonate, ma è la prima volta che mi succede) o se mi devo allarmare.

Inoltre vorrei sapere sempre in merito a queste notizie (non so se siano bufale o meno) se con i succhiotti possono provocarsi trombi e ictus.

Saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
per quanto riguarda il Suo caso mi sentirei di rassicurarLa sulla gravità dell'evento, molto verosimilmente legato ad una ecchimosi dei piani superficiali e ben lontano da formazioni vascolari di rilevante consistenza.
Risulta altresì difficile immaginare che l'effetto depressivo esercitato dalla pratica in oggetto possa procurare danni a carco di strutture vascolari anche più superficiali a meno che altre azioni (morso) non vengano associate.
Un controllo dal vivo è tuttavia indispensabile per escludere altre possibilità per noi non valutabili a distanza.
Sul caso citato e sulla attendibilità di quanto riportato su internet non saprei quindi fornire valutazioni.