Utente 429XXX
Buon pomeriggio mi chiamo Monica vorrei chiedere una curiosità. Da poco mi hanno diagnosticato una tachicardia atriale parossistica giunzionale e mi hanno dato un farmaco da prendere alla mattina che si chiama cardicor in dose da 2,5 mezza dose solamente. Dopo vari mesi vedo che il problema persiste ancora e l'altra alternativa che mi hanno dato sarebbe fare l'ablazione al cuore. io ad oggi non so ancora cosa fare perché la tachicardia continua e ad oggi ho una pressione arteriosa di 115 su 52 ed ho dei dolori al torace come se qualcuno dovesse comprimere e poi a rilasciare il mio cuore e questo va avanti da un paio di ore. È il caso di preoccuparsi e andare al pronto soccorso? La prossima settimana dovrei fare un'altra visita con un altro cardiologo per decidere il da farsi. ringrazio chiunque sappia darmi delle spiegazioni in più in merito a ciò grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Ci sono anche altre farmaci da privarw prima di ricorrere alla ablazione ammesso e non concesso che lei in questo momento abbia una recidiva di tachicardia giunzionale
Andrei al PS non perché sia pericolosa quanto
Per ... fotografare con un ECG la sua sintomatologia

TEnga comunque presente che la dose di visoprololo che sta assumendo è ....da uccellini

Arrivederci

Cecchini
[#2] dopo  
Utente 429XXX

Iscritto dal 2016
Infatti dottore.... Grazie per la risposta... Il medico che mi aveva proposto questo farmaco mi aveva detto che era per cominciare una dose molto molto leggera punto ora sono distesa sul divano ho poca forza e la pressione continua a restare senza 113/44 adesso
I battiti sono 58. cosa potrebbero essere secondo lei queste specie di strette che sento al cuore come se qualcuno me lo stesse schiacciando e poi rilasciano?
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Con i limiti del consulto a distanza escluderei che siano sintomi cardiaci
Si tranquillizzi

Cecchini
[#4] dopo  
Utente 429XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio molto per la risposta.Molto gentile... Secondo lei dottore, che ne so pensa dell'ablazione? È una cosa sicura? Ci sono rischi o probabilità che non abbia successo se decido di farla? Ho 33 anni un marito e una bambina di 8 anni... Vorrei solo decidere il meglio per me.
[#5] dopo  
Utente 429XXX

Iscritto dal 2016
Premetto dottore che come se non bastasse da due mesi mi hanno trovato la tiroidite di Hashimoto che comunque dopo aver fatto lo specifico esame essa non influisce sulla tachicardia che ho ma è comunque un problema che negli ultimi mesi mi ha portato all'aumento di 10 kg prima pesavo 75
[#6] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il rischionin mani esperte è trascurabile
A volte recidivano anche dopo ablazione. Ma di questo è bene che ne parli con il cardiologo che le eseguirà L ablazione

Arrivederci
[#7] dopo  
Utente 429XXX

Iscritto dal 2016
Vede dottore.... Questo è l'elettrocardiogramma che ha portato alla mia diagnosi. Lei che ne pensa gentilmente? Un suo parere.
https://drive.google.com/file/d/0B2jaqYSrIjV7bDdiSGFwOVYwLWM/view?usp=drivesdk
Grazie
[#8] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Mi pare una t hicardia sinusale banale
L a saluto
[#9] dopo  
Utente 429XXX

Iscritto dal 2016
Saluti a lei.. Grazie