Utente 114XXX
salve! il servizio che date è molto importate. veniamo a noi
credendo fermamente che l'omeopatia possa curare patologie anche croniche dove la medicina allopatica poco puo fare questa estate mi sono rivolto ad un omeopata per migliorare la mia salute dato che da anni soffro di tutti i sintomi fibromialgici. non prendo farmaci tranne un po di lorazepam la sera per dormire meglio e bruxare un po meno. ho un po di dolori ma la mia salute è buona.lvoro normalmente, corro un paio di volte a settimana e le analisi del sangue sono tutte ok.
questo dottore mi ha prescritto thuya 200 ch dose unica, a distanza di 20 gg un'altra dose di thuya 200 ch(dopo di questa l'unica cosa mutata è aumento del sebo cuoio capelluto), dopo di che acidum nitricum 200ch (dopo di questa a volte sento pulsarela nuca),
aconitum 200ch ,tuberculinum 200ch (dopo di queste tutti i pomeriggi mal di testa lancinante alla tempia sinistra tutti i pomeriggi postprandiale),medorrhinum 200ch(mal di testa passato) .ogni volta lo chiamavo e lo aggiornavo sui sintomi poi mi disse di assumere thuya 30 ch 2 granuli l mattino e carcinosinum 30 ch 2 granuli la sera ( questa ultima indicazione non l'ho seguita temendo aggravamento omeopatico e in quel periodo non potevo assolutamente star male dovendo accudire mia madre.
ora da un mesetto mi sono comparsi in maniera del tutto caasuale degli spasmi al plesso solare che mi provocano tosse, 3/4 colpi di tosse ogni volta. questo puo ripetersi piu volte al giorno. mi ero spaventato ed ho eseguito dei controlli: cuore ok,polmoni ok non c'è catarro, analisi ok
ho ricontattato dottore omeopatico e mi dice di prendere silicea 30 ch 2 granuli la sera e FM valeriana 5 gocce mattino e sera e di rivederci fra 15 giorni.

la cosa che voglio chiedervi è se qualcuno di questi rimedi puo provocare questi fastidiosissimi spasmi che ormai mi impensieriscono parecchio
l'altra cosa che mi lascia perplesso è come si possa prescrivere cosi tanti rimedi diversi e anche telefonicamente
a questo punto ho paura che continuando a cambiare rimedio si possano spostare ulteriori equilibri interni e che poi non si riesca piu a rimetterli a posto

grazie. il vostro consiglio sarà prezioso


di seguito trovate riassunto della storia clinica

Venni da lei sostanzialmente per FIBROMIALGIA anche se non ho mai fatto nessuna cura allopatica per questo. i disturbi piu fastidiosi erano la contrattura al collo con conseguente bruxismo durante la notte, sonno non ristoratore e da un po di tempo dolore alle articolazioni delle dita di mani e piedi.

Malattie pregresse:

mononucleosi a 9 anni

toxoplasmosi venrso i 12 anni

papilloma virus (condilomi) a 35 anni curato con thuya 30 ch prescritto da omeopata e poi viste le recidive ho usato transfactor 11 della GUNA
[#1] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
non credo che gli spasmi di cui soffre possano ricondursi ai medicinali assunti;
considerato però il quadro nel suo complesso suggerirei un nuovo controllo de visu per fare il punto della situazione con il suo medico omeopata, le prescrizioni telefoniche non hanno stesso valore ed efficacia.

Cordialmente.
[#2] dopo  
Utente 114XXX

Iscritto dal 2009
grazie dottore ma qui nelle MARCHE non ci sono omeopati illustri a parte il compianto dottor El Beick

Aconitum non puo provocare tachicardia e spasmi?
le medicine omeopatiche non andrebbero antidotate per evitare effetti sgradevoli?
anni fa mi venne prescritta IGNATIA AMARA 30 ch e ebbi emorroidi sanguinanti per un mese e oltre anche dopo che smisi di assumeerla.
grazie
se vorrà segnalarmi un valido collega qui nelle MARCHE l ringrazierò
[#3] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
tutti gli omeopatici possono provocare effetti non graditi (al contrario di quanto affermino i detrattori) e in tal caso il paziente dovrà sospenderne l'assunzione informando il proprio curante.
Mi dispiace ma non ho un nominativo da segnalarle nella sua zona.

Cordialmente.