Utente 314XXX
Salve.
Nell'ultimo mese e mezzo sono caduta tre volte. In particolare, la prima caduta avvenuta circa il 15 settembre è stata molto forte e dolorosa (indossavo delle zeppe non troppo alte ma, per colpa di un gradino rovinato, ho perso l'equilibrio cadendo sull'asfalto con sassolini da una altezza "notevole") e mi ha lasciato una grossa e brutta ferita sulla gamba, molto visibile, in corrispondenza della tibia. Ora la ferita è rimarginata ma mi ha lasciato una cicatrice grande circa 5cm x 3 cm, costituita da pelle bianca (che risalta molto in contrasto con l'abbronzatura estiva) e da striature di cicatrice rossa, ma non spessa. Quando la ferita era aperta ho trattato la zona con connettivi e fitostimolina in crema. Ora sto trattando la zona con olio vea (ossia tocopherile acetato o vitamina e), olio di rosa mosqueta estratto a freddo ed una crema naturale a base di bava di lumaca, echinacea, resveratrolo, coenzim q10, vitamina e, olio di argon, olio di rosa mosqueta e olio di vinacciolo. Applico questi prodotti cercando di fare un massaggio delicato in modo da stimolare la circolazione locale anche se per ora, avendo ancora il livido, mi fa un po male (sul livido, non passando sulla cicatrice, applico un'ulteriore crema consigliatami dal medico di base di cui però non ricordo il nome). Inoltre cerco di tenere la zona sempre coperta quando esco per non far prendere il sole, mentre la tengo "libera" quando sono a casa. Volevo sapere se posso fare altro per cercare nel lungo tempo di attenuare e far andar via il più possibile la cicatrice? Esiste qualche prodotto più specifico che potrei utilizzare?
Grazie dell'aiuto e cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Andrea Servili
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2010
gentile Signora,
in riferimento agli esiti della cicatrice, le sono state consigliate creme a base di silicone per migliorare il decorso della stessa? DA applicare sulla cicatrice.

Saluti