Utente 108XXX
Buon giorno,sono una ragazza di 25 anni,sposata da quasi 3 anni con un uomo di 33 anni..da 19 mesi cerchiamo una gravidanza,che a giugno del 2005 era arrivata dopo 10 mesi,per poi avere un aborto spontaneo quasi alla 6°sett.,da allora non ho più visto un test positivo..anzi,mi si è alzata anche se non di molto la prolattina,(assumo DOSTINEX)e faccio la cura x il progesterone basso (PROGEFFIK)..ma ancora niente..ho eseguito esami ormonali,dove si è riscontrato che ovulo,non ho problemi di ovaie,utero perfetto,inzomma non risultano problemi..Così abbiamo deciso con il gine di far fare uno spermiogramma a lui,e questi sono i risultati dopo 3 GG DI ASTINENZA..il gine mi ha detto che non va male,mentre il mio medico curante ritiene ci sia infiammazione alla prostata,così,mercoledì andiamo da un andrologo..a me l'indice che crea sospetto è quel "14"come fertilità,voi comsa pensate,cosa possiamo ancora fare.,?!GRAZIE MOLTISSIMO..

QUESTI SONO I RISULTATI:

ASPETTO:opalescente RIFERIMENTO:opalescente
COLORE:biancastro RIFERIMENTO:biancastro
ODORE:sui generis RIFERIMENTO:sui generis
QUANTITà: 4,0 RIFERIMENTO:da3,00 a 5,00ml
N°SPERMAT.:39.500.000 SUPER.a 25.000.000ml
DOPO1ORA MOBILI: 80%
" 1ORA IMMOBILI: 20%
" 2 ORE MOBILI:65%
" 2ORE IMMOBILI:35%
" 4ORE MOBILI:15%
" 4ORE IMMOBILI:85%

ESAME MICROSC.:nemaspermi in numero discreto con motilità ai limiti della norma.Alcuni leucociti,rare emazie.


INDICE FERTILITà: 14 0,1-5=soggetto sterile.
5,1-50=fertilità possibile
51-80=soffetto fertile


GRAZIE..

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
l'esame di Suo marito può essere considerato nella norma. Non ho letto i dati che riguardano la morfologia. Ma è senza dubbio un buon liquido seminale. L'indice di fertilità è un parametro ormai desueto e privo di reale attendibilità.
Aspettiamo finalmente la cosa più seria da farsi e cioè la visita Andrologica.
Auguri affettuosi per la realizzazione dle Vostro desiderio ed un cordialissimo saluto ad entrambi.
Prof. Giovanni MARTINO
[#2] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2006
La ringrazio moltissimo per la sua risposta,specialmente per la velocità in cui me l'ha data...Le farò sapere al più presto cosa ci dirà l'andrologo...GRAZIE INFINITE...
[#3] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Genile Sig.ra la gravidanza ottenuta (purtroppo esitata in aborto) è un segnale di comprovata fertilità. La qualità seminale ne è la controprova. La visita Andrologica è importante comunque per derimere patologie di natura flogistica; il suo Medico Curante direi che ha l'occhio attento e credo che l'ipotesi di un'infezione a carico delle vie seminali distali (prostata e vescicole seminali)l'abbia fatta avendo visto nelle note presenza di emazie.

Un sincero augurio

[#4] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2006
RingraziandoLa anticipatamente per la sua risposta a me fornita,vorrei chiederLe,se avessimo problemi di fertilità,sia io che mio marito,quella gravidanza NON sarebbe avvenuta?!mi spiego meglio,se mio marito avesse problemi di spermatozoi,non sarei potuta rimanere incinta?!(anche se x poco)...il mio medico ha deciso di fare un consulto con l'urologo proprio x quei globuli bianchi trovati nel liquido seminale..RINGRAZIO tutti voi,perchè oltre ad essere medici,sapete comprendere,ciò che si può provare a non riuscire a concepire..è devastante..
[#5] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Ha capito perfettamente. L'ottenimento di una gravidanza, come le ho detto, è segno di comprovata fertilità (di entrambi ovviamente).
Non si disperi signora, è estremamente giovane e la situazione mi sembra non pessima. E' importante la valutazione, di coppia, delle infezioni occulte visto che sono tra le cause di abortività.

Un saluto
[#6] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
cara lettrice 10386,

a mio parere il liquido seminale di suo marito non ha alcun segno di infezione o di infiammazione.
E' normale avere dei leucociti nel liquido seminale.
Un numero elevat di globuli bianchi potrebbe, ma non sempre, essere espressione di qualche infezione.
Comunque l'idea d una visita specialistica non è sbagliata, proprio per valutare a fondo il problema e per eliminare eventuali "piccoli" problemi
cari saluti
[#7] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile Sig.ra, forse non mi sono spiegato bene (anche se in effetti nella mia prima risposta appare chiaro; non ho parlato di leucociti (che fino ad 1 milione per ml sono fisiologici)ma mi riferivo alle EMAZIE (cioe globuri rossi) che nello sperma non ci devono essere.

Mi scuso per l'eventuale equivoco.

Ci tenga informati
[#8] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2006
Grazie infinite a tutti voi..appena sentirò il parere dell'andrologo,vi aggiornerò..grazie moltissimo..
[#9] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
l'emospermia non è sempre sinonimo di infezione del liquido spermatico.
Affettuosi auguri e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#10] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2006
Gentile Dottore,non capisco cosa voglia dirmi..mi scusi può essere più chiaro?!Grazie..
[#11] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2006
Allora,il problema e che non sapevo cosa significasse "emospermia"adesso lo so...e quindi secondo lei cosa potrebbe significare?!Grazie
[#12] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
volendo rimanere assolutamente in un campo speculativo, potrei dirLe che l'emospermia (presenza di sangue nel liquido seminale) molto raramente può essere ascrivibile a seri quadri patologici (per esempio, tubercolosi genitale, tumori etc). In genere in tali casi si accompagna invariabilmente ad altri segni e/o sintomi clinici che, mi pare di poter dedurre, nel Suo caso sono assolutamente latitanti.
A volte, e direi molto più spesso, l'emospermia è ricollegabile a processi infiammatori delle vie genitali (per esempio, uretriti, prostatite, orchi-epididimite), ma anche in tali casi l'anamnesi e la clinica vengono in grande aiuto per la diagnosi corretta.
Ancora più frequente, infine, la possibilità che l'emospermia sia una conseguenza di una congestione venosa magari per prolungata astinenza eiaculatoria, oppure conseguenza di traumatismo durante il coito o dopo coito interrotto.
Rimango di proposito nel vago. E ovvio che il fenomeno va debitamente tenuto in considerazione mediante controllo clinico Specialistico. Una emospermia sporadica richiederà magari solo controlli periodici, mentre in caso di emospermìa più frequente non sarà superfluo iniziare un iter diagnostico anche laboratoristico e strumentale.
Auguri affettuosi per tutto e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#13] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2006
Grazie moltissimo,adesso è tutto veramente più chiaro..dunque mio marito segni particolari non ne ha avuti,tranne che ultimamente va in bagno a fare pipì molto spesso,e negli ultimi 8/10 mesi ha avuto sporadiche "infiammazioni,irritazioni"ai testicoli,o meglio,nella zona inguinale,cioè presentava dei riginfiamenti e spaccature della pelle,che noi avevamo(e forse è così)addebitato allo sfregare dei pantaloncini,durante l'esercizio fisico..inzomma abbiamo pensato fosse il sudore a provocarlo,per questo mio marito ha applicato delle creme..oltre questi episodi non ha avuto niente..adesso aspetto impaziente la visita con l'andrologo e vediamo se può aiutarci nel nostro cammino...Vi terrò informati...Grazie di cuore..
[#14] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
ss
[#15] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
aspettiamo buone notizie per Suo marito.
Ancora affettuosi auguri e un saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#16] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2006
Buon giorno...come promesso,vi aggiorno sulla situazione di mio marito,che ieri ha eseguito una visita da un andrologo...allora,leggendo lo spermiogramma ha detto che è fertile,e che anzi ha molti spermatozoi,dopo di chè è passato alla visita sia esterna che interna,e gli ha riscontrato effettivamente la prostata un pò infiammata,x questo gli ha segnato delle compresse da prendere giornalmente x 2 mesi...dopo di chè gli ha visitato i genitali e gli ha riscontrato il varicocele al testicolo sx,ma ha detto che non ha compromesso la sua fertilità(vedendo appunto lo spermiogramma)e che non ha senso operarlo...perchè operandolo si migliorerebbero solo la quantità e la vivacità degli spermatozoi,che è già ottima...quindi ci ha consigliato di avere rapporti mirati ai gg dell'ovulazione,dopo almeno 4 gg di astinenza,e in quei gg di farlo tutti i gg(scusate la ripetizione)...ora mi chiedo,può un varicocele non compromettere niente?!ah!gli ha dato da fare l'urinocultura e l'esame delle urine...cosa ne pensate?!grazie...
[#17] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
condivisibile l'atteggiamento diagnostico e terapeutico del Collega che ha visitato Suo marito. Ma solo ad un patto. E cioè che periodicamente vengano controllati l'entità del varicocele (ma che grado è?) e la qualità del liquido seminale. Con queste premesse una tattica cosidetta "wait and watch" è ammissibile.
Affettuosi auguri ad entrambi per la realizzazione del Vostro desdierio di concepimento e un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#18] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2006
Gentilissimo Dottor Martino,è vero mi sono scordata di dirle il grado di entità del vericocele,che è di 3°...secondo lei ogni quanto è giusto fare dei controlli?!
non sa davvero come rimgraziarLa,come ringraziarVi a tutti quanti,siete stati precisissimi e molto gentili...grazie di cuore...vi aggiornerò...
[#19] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
direi che sei mesi sono un tempo accettabile, tale da non generare eccessiva angoscia nel Suo compagno (e anche in Lei).
Ancora affettuosi auguri e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#20] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2006
Non per contraddirLa,ma sono 19 mesi che stiamo cercando la cikogna...è per questo che siamo un pò angosciati...Cordiali saluti..
[#21] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
capisco la situazione e condivido la trepidazione per l'evento che state cercando, ma considerando l'esame del liquido seminale di Suo marito, ribadisco che la scelta terapeutica del Vostro Andrologo è perfettamente condivisibile. Non vi è allo stato attuale delle cose indicazione all'intervento di correzione del varicocele.
I problemi devono stare da altre parti. E tocca proprio al Vostro Andrologo intervenire.
Affettuosi auguri per tutto ed un cordialissimo saluto ad entrambi.
Prof. Giovanni MARTINO