Utente 488XXX
Nel 2005 mi è stata sostituita la nativa valvola aortica, insufficiente, con una biologica (: Carpentier-Edwards n. 27) e mi sono stati prescritti diversi farmaci che, attualmente, sono : Enapren 5 mg ( 1 cp x 2), Carvedilolo 6,25 mg (1 cp), Tiklid 250 mg (1 cp), Lucen 20 mg (1 cp x 2), Simvastatina 10 mg (1 cp ).
Orbene ora, oltre al K prostatico -per ilquale ho fatto un ciclo di tomoterapia e sto continuando con l'assunzione del Casodex 150 mg-, ho problemi al “sangue” (: anemia) e al midollo osseo (: ipoplasia, ridotta produzione sia dei globuli rossi che dei bianchi).
L’ematologo che mi ha in cura mi ha detto che molto probabilmente ciò è dovuto all’assunzione dei suddetti farmaci, in primis al TIKLID, "che ha mostrato da subito una tossicità a livello del midollo osseo", a seguire l’Enapren, ecc.Del resto i foglietti illustrativi paiono confermare questa affermazione.
Ciò premesso, prendendo per fondata l’affermazione dell’ematologo, Vi prego vivamente di volermi dire quali sono i farmaci alternativi a quelli che prendo attualmente e, possibilmente, privi di effetti dannosi sul sangue e sul midollo.
Vi prego vivamente di aiutarmi. In attesa ringrazio di tutto cuore i sigg. medici che vorrano esprimere il loro parere e ringrazio tutti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, purtroppo tra gli effetti avversi della ticlopidina è compresa l'aplasia midollare e quindi va sospesa (eventualmente sostituita con ac.acetilslicilico in forma gastro-protetta che non determina aplasia midollare e solo molto raramente piastrinopenia), più dubbi mi suscita l'enalapril, in quanto lei ne fa uso a bassi dosaggi e gli effetti midollari di questo farmaco sono davvero estremamente rari. Nel caso si voglia sospendere anche questo farmaco, ci sono fortunatamente varie opzioni terapeutiche: aumentare il dosaggio di carvedilolo oppure utilizzare dei calcio-antagonisti ad es. Prima di ogni modifica terapeutica è ovvio che ne dovrà discutere con i colleghi che l'hanno in cura.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 488XXX

Iscritto dal 2007
Ringrazio per la cortese e sollecita risposta che ho potuto leggere soltanto oggi. Seguirò innanzi tutto il consiglio di sospendere il tiklid. Per il sostituto (: acido acetilsalicilico ) ho qualche dubbio. per cui chiedo : ma se io ho una valvola cardiaca biologica e sono in ritmo sinusale, come risulta dai seriali holter 24 H, è proprio necessario prendere la cardioaspirina?
Per quanto riguarda l'enapren, il sivastin, ecc. ho riletto attentamente i " bugiardini" . Quello dell'enapren dice testualmente : ...Effetti indesiderati, alterazione del sangue e del sistema linfatico : Non comuni : Anemia; Rari : bassi livello di globuli bianchi, neutrofili, diminuzione dell'ematocrito, bassi livelli di piastrine, diminuzione del numero dei granulociti, diminuzione della funzione del midollo osseo, diminuzione di tutti i tipi di cellule presenti nel sangue, ingrossamento dei linfonodi, malattie autoimmuni, e poi ci sono anche anche quelli " molto rari " sempre a danno del sangue. Per il SIVASTIN : Possibili effetti collaterali sono stati segnalati raramente : anemia, infiammazione dei vasi sanguigni.
Io l'lenapren lo prendo da oltre 10 anni, e all'inizio anche a dosaggi più alti dell'attuale, mentre il sivastin ( : Per ipercolesterolemia familiare, 10 mg ) lo prendo da quando è stato immesso sul mercato.Alla luce di quanto sopra riportato vi prego di dirmi cosa fare. In attesa ringrazio veramente di cuore per la disponibilità e professionalità e porgo distinti saluti.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, attualmente per quanto riguarda le valvole biologiche non c'è un consenso univoco sulla necessità assoluta di assumere l'ac.acetilsalicilico a vita, in effetti esso viene dato per la profilassi di una degenerazione valvolare precoce. Per quanto riguarda gli altri farmaci, c'è poco da riflettere: le probabilità che "tutti" i farmaci (ticlopidina-enalapril-simvastatina) da lei utilizzati abbiano determinato, invece dei comuni effetti collaterali, l'ipoplasia midollare è ipotesi a bassa probabilità. E' più valida l'ipotesi che sia stato solo uno di loro e tra questi la ticlopidina è sicuramente quella più mielotossica.
Comunque come le indicavo, c'è un'ampia gamma di farmaci anti-ipertensivi non mielotossici che possono essere scelti.
Auguri
[#4] dopo  
Utente 488XXX

Iscritto dal 2007
Ringrazio di vero cuore il dott. Martino per la sua ammirevole sollecitudine e professionalità. Riporterò al mio cardiologo quanto indicatomi per rivedere al meglio la mia terapia. Grazie ancora.
[#5] dopo  
Utente 488XXX

Iscritto dal 2007
Aggiungo una ulteriore precisazione. Il carvedilolo e l'enapren mi sono stati dati non per la pressione alta, in effeti sono ipoteso (120- 80 quando va bene altrimenti di solito 110-100 / 70-60 )ma per " protezione" del cuore e, forse, per non farlo affaticare. Questa precisazione può cambiare qualcosa nella sua precedente indicazione? grazie per una eventuale risposta.
[#6] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile signore,
la situazione, indipendentemente dai suoi valori pressori, resta la stessa.
Saluti,
[#7] dopo  
Utente 488XXX

Iscritto dal 2007
Grazie e ancora grazie.