Utente 367XXX
Salve dopo determinati esami l'ortopedico mi ha dignosticato la sindrome del conflitto alla spalla sinistra.
Vorrei chiedere se si può continuare a fare bodybuilding durante la terapia che si tratta di movimenti da fare. Grazie in anticipo per la vostra disponibilità
[#1] dopo  
Prof. Alessandro Caruso
40% attività
16% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Egr. signore, è difficile dare una risposta secca alla sua domanda.
Va articolato il discorso.
Dire sindrome del conflitto alla spalla sinistra è molto generico; bisogna valutare esami diagnostici, visitare la spalla e con i test clinici valutarne funzionalità e limiti.
La fisiochinesiterapia è importantissima e va sempre eseguita in maniera idonea e completa, con l'ausilio di un medico Fisiatra e di un fisioterapista.
Se poi lei sta molto meglio, la spalla risponde bene alle sollecitazioni motorie ed i tempi di recupero sono già notevoli, se la spalla non è piu' dolorante, oltre la fisiochinesiterapia, dopo parere del Fisiatra, può certamente eseguire cautamente degli esercizi di bodybuilding.
Ma io le consiglierei di fare ciò quando si risolve la sintomatologia della sindrome da conflitto; sempre che sia una sindrome di lieve entità.

Cordiali saluti
alessandrocaruso26@gmail.com